AT&T: 99 è il prezzo scontato di iPhone 3G

L’affermazione di Steve Jobs sul palco del WWDC sembrava chiara – iPhone costerà 99 – ma si sta rivelando solo una mezza verità. Lo scenario che si sta delineando è decisamente più complicato, tanto che alcuni rappresentanti di AT&T stanno organizzando incontri con la stampa per chiarire la situazione.Il primo punto riguarda il prezzo: i

Parliamo di


L’affermazione di Steve Jobs sul palco del WWDC sembrava chiara – iPhone costerà 99 – ma si sta rivelando solo una mezza verità.
Lo scenario che si sta delineando è decisamente più complicato, tanto che alcuni rappresentanti di AT&T stanno organizzando incontri con la stampa per chiarire la situazione.

Il primo punto riguarda il prezzo: i 99 di iPhone 3G 8Gb vanno considerati un prezzo scontato. E’ AT&T, infatti, a farsi carico della differenza tra il vero prezzo di listino di iPhone ed il prezzo al pubblico: secondo le indiscrezioni, per ogni iPhone il carrier americano pagherebbe ad Apple oltre 00 aggiuntivi, che vanno a sostituire la quota sui contratti che faceva parte del precedente accordo.

Di conseguenza, siamo al secondo punto, il prezzo “vero” di iPhone 3G (da 8Gb e 16Gb) oscilla tra i 00 ed 00: sono cifre verosimili, molto vicine ai prezzi comunicati per l’Italia per la versione priva di contratto.

Il terzo punto è controverso: secondo quanto dichiarato, non tutti coloro che vorranno potranno acquistare iPhone a 99. Sarà AT&T a decidere se un cliente “si meriti” iPhone 3G: per i nuovi clienti (coloro che non hanno già un contratto AT&T) ci sarà una corsia preferenziale, e saranno favoriti; stessa cosa per chi ha già un iPhone 2G e vuole passare al nuovo modello.
Chi però, pur essendo cliente AT&T, non ha già un iPhone 2G dovrà essere “valutato”: il carrier verificherà la quota mensile e la durata del contratto precedente. In funzione di questi fattori verrà deciso il prezzo di iPhone 3G, che potrà essere decisamente superiore ai 99.

Come vedete, la situazione è estremamente complicata e, francamente, assomiglia sempre più ad un grosso pasticcio. Non ci sarà da stupirsi se in un futuro prossimo AT&T sarà oggetto di una class action, tipicamente americana.

In ogni caso la situazione americana ci permette di capire meglio la politica dei prezzi che stanno avviando i carrier italiani.
I 499€-569€ richiesti da Tim e Vodafone per le versioni sbloccate sono il prezzo pieno di iPhone 3G, che gli stessi operatori pagano a Cupertino: i prezzi inferiori, abbinati ai piani tariffari, saranno da considerare prezzi scontati, operati dai carrier.

Ti potrebbe interessare
Weppy: le immagini WebP di Google su Mac
Software Apple

Weppy: le immagini WebP di Google su Mac

WebP è il nuovo formato di immagini per il web lanciato pochi giorni fa da Google. L’introduzione di WebP, che è un formato lossy, che cioé compresso sacrificando parte delle informazioni, rientra nell’obiettivo di Google di “rendere il web più veloce” e nello specifico si tratta di una sfida rivolta allo standard de facto, il

Boxee: l’hack facile per Apple TV
Software Apple

Boxee: l’hack facile per Apple TV

Boxee è un insieme di patch che modificano il software di Apple TV e la rendono capace di riprodurre praticamente tutti i file multimediali non protetti da DRM. A differenza di altri, la facilità d’esecuzione di questo hack è tale da rendere l’esperimento perfino divertente.Prima di tutto, è necessario ottenere l’invito per provare il software

WWDC 2007 – La Chat
WWDC

WWDC 2007 – La Chat

In occasione del keynote abbiamo attivato una chat in cui potremo discutere le aspettative, le novità e gli annunci del keynote di Steve Jobs.NoteCome accade quotidianamente per i commenti, facciamo affidamento sul vostro buon senso per rendere questa esperienza piacevole per tutti gli utenti partecipanti, evitando flame, offese e quant’altro.La pagina di live-blogging è l’unica

Illuminare la tastiera a tempo di musica
Apple Book iTunes Store Mac

Illuminare la tastiera a tempo di musica

Ormai di usi impropri delle feature dei portatili Apple ne abbiamo visti a centinaia. SmackBook ha fatto scuola, sia con i sensori di movimento che con quelli di luce. Più banale, ma di grande effetto, questa plugin di iTunes. Sfrutta la retroilluminazione della tastiera (e, volendo fare del male al proprio Mac, anche quella dello