Zuckerberg spodesta Tim Cook nella classifica Glassdoor dei migliori CEO

Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha spodestato Tim Cook dalla prima posizione della nota classifica Glassdoor dei 50 CEO migliori al mondo. Nonostante abbia perso solo 5 punti percentuali, esce infatti dalla top ten e si posiziona ben al di sotto dello storico Steve Jobs.

zuckerberg

Nella graduatoria creata Glassdoor sui migliori CEO del mondo, Zuckerberg si è guadagnato ben 14 punti percentuali di gradimento in più, rispetto all'84% del 2012. Tant'è che si è saldamente piazzato in prima posizione al posto di Tim Cook, ora fuori dalla top-ten. E per intenderci: Steve Jobs non è mai andato sotto al 95%, mentre il suo nuovo omologo è in diciottesima posizione col 93%. Bezos di Amazon, insomma, e Larry Page di Google se la cavano molto meglio.

E visti i recenti balzi in avanti fatti anche dai CEO di SAP Bill McDermott e Jim Hagemann Snabe, la top-ten 2013 ha questa conformazione:


  • 1. Mark Zuckerberg (Facebook) — 99%

  • 2. Bill McDermott e Jim Hagemann Snabe (SAP) — 99%

  • 3. Frank D’Souza (Cognizant) — 96%

  • 4. Joe Tucci (EMC2) — 96%

  • 5. Paul E. Jacobs (Qualcomm) — 95%

  • 6. Larry Page (Google) — 95%

  • 7. Mark B. Templeton (Citrix) — 95%

  • 8. Marc Benioff (Salesforce) — 94%

  • 9. Jen-Hsun Huang (NVIDIA) — 94%

  • 10. Jeff Bezos (Amazon) — 93%

Qualcuno scrive che, a distanza di 18 mesi dall'insediamento di Cook, la "luna di miele coi suoi dipendenti" è giunta decisamente al termine, e questo nonostante le iniziative benefiche, gli sconti e la migliore comunicazione con gli impiegati di Cupertino. te

La classifica Glassdoor viene stilata in base al feedback restituito dagli impiegati stessi durante l'anno precedente, e per questo può essere considerata un valido termometro sulla qualità del lavoro svolto dal top management.

  • shares
  • Mail