Google apre le mappe su iOS per fare concorrenza ad Apple

google-maps-concorrenza

Potere del libero mercato, verrebbe da dire. In queste ultime ore, sulla spinta della concorrenza di Cupertino nel settore, Google è stata costretta ad aggiornare il suo SDK per iOS e soprattutto ad aprire le Mappe a tutti gli sviluppatori. Quel tanto che basta per mettere in difficoltà la mela.

La notizia è stata data sinteticamente sul blog ufficiale della società che in italiano recita:

Oggi siamo lieti di annunciare una versione aggiornata di Google Maps SDK per iOS.
Questa versione del SDK include il supporto per gli overlay terrestri, i controlli dei gesture e le polyline geodesiche. Per iniziare, abilita il servizio Google Maps SDK per iOS nella Console delle API Google assieme a tutte le altre API di Google.
Abbiamo anche creato un'app di esempio per rendere più semplice l'inclusione delle mappe di Google nella tua app.

Ma la vera sopresa è un'altra. Contestualmente al rilascio di Google Maps SDK for iOS 1.1, infatti, Mountain View ha aperto le chiavi API Google Maps a tutti gli sviluppatori. Prima, invece, era necessario effettuare la registrazione e attendere tempi biblici per vedersi accordato l'accesso.

Ora che su questo fronte c'è più mobilità, vedremo sicuramente spuntare la mappe di Google ovunque su App Store; anzi, c'è perfino la possibilità che gli sviluppatori lascino all'utente la scelta del servizio preferito -tra Apple e Big G- come in alcune recenti app tipo Sunrise Calendar.

Chi fosse interessato ad approfondire l'argomento, trova tutte le informazioni del caso -compresa l'app di esempio- a questa pagina del googledevelopers blog. Qui di seguito il video di presentazione ufficiale.

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: