L’ottimo iMovie ’08 non è la nuova versione di iMovie HD ’06

Il titolo riassume la mia opinione sulla nuova applicazione di montaggio video inclusa nella suite iLife ’08 e gentilmente offerto per questa recensione da Computime. Ho scritto “nuova applicazione” e non “nuova versione dell’applicazione” per un motivo molto semplice: chi si aspettava che iMovie ’08 fosse semplicemente un upgrade del suo antenato iMovie HD ’06,


Il titolo riassume la mia opinione sulla nuova applicazione di montaggio video inclusa nella suite iLife ’08 e gentilmente offerto per questa recensione da Computime. Ho scritto “nuova applicazione” e non “nuova versione dell’applicazione” per un motivo molto semplice: chi si aspettava che iMovie ’08 fosse semplicemente un upgrade del suo antenato iMovie HD ’06, sarà rimasto molto deluso. Probabilmente si tratta di un errore di comunicazione da parte di Apple, che non ha messo l’accento sullo scopo per cui iMovie è stato riprogettato.

Ritengo plausibile l’ipotesi che Apple abbia deciso di interrompere sviluppo di iMovie HD che, grazie a effetti video e plugin, rischiava di assomigliare troppo (in quanto a funzionalità) a prodotti professionali come Final Cut Pro, di ben altra fascia di prezzo. Ma dovendo comunque sfornare un prodotto innovativo, Apple ha deciso di realizzare un’applicazione con molte meno funzionalità ma con una facilità d’utilizzo senza eguali…

Usando iMovie ’08, si possono realizzare montaggi video, aggiungendo una colonna sonora, un commento fuori campo, transizioni, fotografie, testi e titoli di coda con un velocità spaventosa: in pochi tempo il filmino delle vostre vacanze sarà pronto per essere masterizzato su DVD (con iDVD, incluso in iLife) e conservato. Non solo: realizzare filmati brevi ma divertenti per Youtube è veramente questione di pochi minuti grazie anche alla pubblicazione immediata tramite iMovie, senza nemmeno dover accedere direttamente al sito di Youtube. Il tutto con un’organizzazione logica dei progetti e degli eventi molto simile a come vengono organizzati gli mp3 e le playlist in iTunes.

Appena iLife ’08 è stato rilasciato da Apple, installarlo sul proprio Mac significava cancellare tutte le precedenti versioni delle applicazioni in esso contenute, iMovie HD compreso. Dopo qualche giustificata lamentela da parte dei primi Mac-user ad aver installato iLife, Apple a messo a disposizione il download gratuito di iMovie HD per tutti coloro che avessero acquistato la nuova versione di iLife ’08 (io che l’ho installata pochi giorni fa, mi sono ritrovato iMovie HD automaticamente spostato in una sottocartella di Applicazioni dal nome eloquente di iMovie (versione precedente)).

Progetti ed Eventi
La gestione del materiale a disposizione e dei filmati che stiamo creando è gestita in un modo davvero intelligente anche se, essendo una cosa nuova, potrebbe lasciare disorientato qualcuno. Mettiamo l’esempio che volessi realizzare un filmato di un matrimonio comprendente sia la cerimonia che il viaggio di nozze. Ebbene il progetto si chiamerà Matrimonio, mentre le due acquisizioni video (fatte collegando la proprio videocamera) saranno contenuti in due eventi: Cerimonia e Viaggio di nozze. Semplice, no?

Interfaccia grafica
Chi ha usato iMovie HD noterà subito un interfaccia grafica decisamente diversa in iMovie ’08. A parte lo sfondo grigio scuro anziché chiaro, anche la posizione degli elementi principali è cambiata: il Visore dei filmati è in alto a destra anziché a sinistra mentre le clip video caricate dalla videocamera o da file esterni (e ancora da inserire nel progetto che vogliamo realizzare) non sono più elencati in alto a sinistra ma in basso, in una lunga fascia al centro. Anche i browser media (per inserire musica, foto, testo e transizioni) hanno cambiato posizione ed ora non condividono più con le clip la zona in alto a destra ma hanno uno spazio tutto loro a destra a centro altezza. In progetto che siamo realizzando, invece, è posizionato in alto al centro (anziché in basso a sinistra come in passato).

imovie user interface


In iMovie ’08, la sezione in cui vengono elencati i progetti (detta Libreria progetti) e quella in cui sono elencati gli eventi (Libreria eventi), che si trovano sulla sinistra (rispettivamente, di default, in alto e in basso), possono essere nascoste oppure scambiate di posizione con un gradevolissimo effetto grafico (simile all’effetto Genius della contrazione ad icona delle applicazioni). Il browser media a destra, invece può visualizzare un tipo di media alla volta, oppure, cliccando sull’icona del media visualizzato in quel momento, può essere fatto sparire completamente, lasciando più spazio alle clip video dell’evento selezionato.

Montaggio video
iMovie, come già la vecchia applicazione iMovie HD, riconosce le singole scene in ogni filmato separandole in clip che possono essere selezionate e inserite nel progetto nell’ordine voluto. Selezionare un frammento di scena e inserirlo è, in iMovie ’08, di una semplicità disarmante: basterà muovere il puntatore del mouse all’interno della miniatura per vedere nel Visore in alto a destra il fotogramma corrispondente all’inizio del frammento che si vuole creare e trascinare il mouse fino al di fine frammento punto voluto (punto questo anch’esso visibile nel Visore. A questo punto si rilascia il pulsante del mouse e il frammento di clip è selezionato. Basta trascinarlo in alto per aggiungerlo in qualsiasi punto del progetto video che stiamo realizzando.

Ritagliare e regolare
Ritagliare i fotogrammi di una clip è semplicissimo: basta cliccare sull’apposita icona o premere C e scegliere se ritagliare o adattare la clip al fotogramma, ma anche se ruotare i fotogrammi di 90 gradi in senso orario o antiorario. La regolazione del video è altrettanto semplice e forse molto più utile perché permette di regolare i livelli di colore, l’esposizione, la luminosità, il contrasto e la saturazione oltre che all’utilissimo punto di bianco. Ogni regolazione si può annullare e si può lasciare che iMovie la imposti automaticamente.

imovie strumenti regolazione


Qui sopra, gli strumenti di iMovie per aggiungere un commento audio, ritagliare, regolare l’audio e regolare il video

Aggiungere commenti audio, musiche ed effetti sonori
Infine l’aggiunta di contenuti audio, tra cui commenti, musiche ed effetti, è altrettanto semplice. Commenti ed effetti sonori, una volta aggiunti compaiono come delle strisce di diverso colore al di sotto della (o delle) clip interessate. Le musiche compaiono invece come delle aree verdi che occupano uno spazio entro cui sono contenute le clip (vedi immagine successiva)

imovie music


Conclusione
Come già detto, iMovie ’08 non si presenta come la nuova versione di iMovie HD ’06 e questo deluderà molto coloro che speravano in un prodotto professionale. La nuova visione del mondo dell’editing video introdotta con iMovie ’08 è però una novità assolute e rischia davvero di piacere a molte più persone rispetto ai (tutto sommato) pochi che usavano iMovie HD ’06. Il motivo è la sua estrema semplicità e intuitività e l’estrema integrazione con il web, elementi questi che fanno di iMovie ’08 lo strumento ideale per vivere la condivisione video tramite YouTube.

Se siete curiosi di provare con mano queste e altre delle funzionalità di iMovie ’08 potete recarvi da Computime in Via G.B. Morgagni 30G a Roma.

Ti potrebbe interessare
Dell  e iPod, la volpe e l’uva
iPod

Dell e iPod, la volpe e l’uva

Dell è l’unico produttore di massa di PC che riesca a fare profitti interessanti. Ma i suoi tentativi di diversificazione nell’elettronica di consumo non sono andati particolarmente a buon fine. In particolare il Dell Jukebox, che nonostante il prezzo inferiore non riesce a sottrarre clienti all’iPod.E’ quindi comprensibile che l’amministratore delegato di Dell guardi con