Al Gore for president, parola di Steve Jobs

In una recente intervista al famoso Time Magazine, Steve Jobs ha espresso giudizi favorevoli su di una possibile nuova candidatura dell’ex vicepresidente statunitense Al Gore Jr. che, tradotti in italiano, suonano così:” Se lui si candidasse, non avrei dubbio sulla sua vittoria. Probabilmente, però, c’è una questione di fondo legata alla precedente sconfitta che lo


In una recente intervista al famoso Time Magazine, Steve Jobs ha espresso giudizi favorevoli su di una possibile nuova candidatura dell’ex vicepresidente statunitense Al Gore Jr. che, tradotti in italiano, suonano così:” Se lui si candidasse, non avrei dubbio sulla sua vittoria. Probabilmente, però, c’è una questione di fondo legata alla precedente sconfitta che lo fa lo inibisce e lo fa soffrire ben più di quanto lui stesso fa vedere”.
Va ricordato che Gore, nel 2003, è entrato a far parte del consiglio direttivo di Apple ed è stato uno dei promotori dell’idea di “mettere in luce” e mostrare le filosofia aziendale presente e futura di Cupertino; oltre a tutto ciò, l’ex vice presidente ha preso parte alla commissione d’inchiesta sul problema delle stock option di Apple stessa.

Mi domando: se la prossima candidatura fosse quella dell’iCeo, come potrebbe rispondere il popolo americano? Il “personaggio” Steve Jobs avrebbe una piccola speranza?

[via MacNN]

Ti potrebbe interessare