Da Logitech una fotocamera WiFi a 720p per Mac

Chi scrive l'ha agognata per anni, sin da quando -nel lontano 2008- qualcuno era riuscito a trasformare con un hack l'iPhone in una webcam wireless, e ora finalmente ci siamo. Logitech ha appena annunciato la sua Broadcaster Wi-Fi Webcam, una webcam senza fili pienamente compatibile con l'ecosistema Apple e le principali applicazioni di videoconferenza, che strizza l'occhio ai vlogger.

Alla pagina delle caratteristiche di prodotto, si legge che la Broadcaster Wi-Fi Webcam si rivolge in particolar modo ai "professionisti del video, ai blogger e agli amatori" grazie al supporto integrato alla popolare piattaforma Ustream: si preme un pulsante e si è subito online, in modo del tutto automatico e senza la necessità di passare per un computer. Chi lo volesse, tuttavia, può sfruttare la webcam integrata nel proprio Mac per fornire al pubblico un secondo angolo di visione.

La webcam è compatibile esclusivamente con iOS e OS X, e funziona con QuickTime, PhotoBook, iMovie, FinalCut Pro, FaceTime, iChat, Skype e molte altre app. La lista delle feature aggiuntive è ragionevole per questa classe di prodotto:


  • Cattura video con qualità HD a 720p

  • Zoom digitale 3x e pan and tilt digitale

  • Microfono built-in mono / jack microfono esterno

  • Batteria da due ore, con variazioni a seconda dell'uso della lampada di illuminazione

  • Compressione video H.264

  • Lampada d'illuminazione integrata

Inoltre, il case protettivo ha anche la doppia funzione di sostegno e supporto, in alternativa al classico tripode con cui comunque è compatibile. Il flusso video può essere indirizzato verso iPhone, iPad e iPod touch attraverso l'app iOS gratuita Logitech® Broadcaster; su Mac invece è necessario installare il pacchetto Broadcaster Software for Mac.

Logitech Broadcaster Wi-Fi Webcam è disponibile in pre-ordine negli USA e in Europa ad un prezzo di 199,99$, che con ogni probabilità diventeranno 199€ qui da noi, garantito al limone. Non conosciamo ancora la bontà del prodotto, né la sua affidabilità, ma era ora che un gingillo simile facesse capolino sul mercato. Dopo il salto, la gallery al completo.








  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: