Seashore: l’image editor veloce

Non sempre serve Photoshop, anzi. In molti casi è più comodo avere un’applicazione volutamente limitata, ma snella, leggera e facile facile. Per fortuna applicazioni di questo tipo, recentemente, si stanno moltiplicando, cosa che ci facilita la vita di ogni giorno. Tra queste, oggi, voglio citare un buon software (che qualcuno conoscerà già). Si tratta di


Non sempre serve Photoshop, anzi. In molti casi è più comodo avere un’applicazione volutamente limitata, ma snella, leggera e facile facile. Per fortuna applicazioni di questo tipo, recentemente, si stanno moltiplicando, cosa che ci facilita la vita di ogni giorno. Tra queste, oggi, voglio citare un buon software (che qualcuno conoscerà già). Si tratta di un software gratuito e basato sul codice di Gimp: Seashore. Le specialità di Seashore sono due: il basarsi su Gimp (appunto) e la capacità di gestire i livelli…

Una volta aperto il software ci chiede subito se vogliamo creare un nuovo file di disegno. Possiamo farlo o, come sempre, aprirne uno precedente. E qui arriva la prima chicca: basandosi su Gimp, infatti, questa applicazione supporta il formato xcf, oltre ai soliti jpeg, jpeg2000, png e tiff.

Aperto o creato il file abbiamo, come in un decoroso programma dedicato alle immagini, la colonna degli strumenti, il pannello dei livelli e quello delle opzioni. I livelli gestibili possono essere 20 al massimo, ma direi che oltre quel punto abbiamo bisogno di un’applicazione di altro tipo, come il Gimp originale. Ogni livello può avere una sua percentuale di trasparenza.

Non solo, ci sono ovviamente anche diversi pennelli, le texture, colorsync, l’antialiasing e un supporto di base alle tavolette grafiche. Non basta, ci sono gli effetti base: blur, gaussian blur, vari effetti colore e sharpen. Anche le opzioni di modifica delle dimensioni, scala, rotazione e ridimensionamento sono a portata di barra dei menu.

Non si va oltre, ma la piacevolezza di questa applicazione è una e una sola: si avvia in un batter d’occhio. Ho detto che si basa su Gimp, e per questo devo specificare una cosa: tranquilli, Seashore è in cocoa, e non necessita di X11. Che aggiungere? Gratuito, Universal e stabile, anche se alla versione 0.1.9. Compatibile con Mac Os 10.3 o superiori (per JP2000 occorre 10.4).

Scopriamo le funzioni di Seashore
Apertura Seashore
Pannello nuova immagine
livelli
pennelli
testo
dpi
quadro
texture
crea texture
gaussian blur
preferenze
preferenze2

Ti potrebbe interessare
Al WWDC con mela|blog.it!
WWDC

Al WWDC con mela|blog.it!

Siete pronti per la World Wide Developer Conference 2007? Noi di mela|blog ci stiamo preparando per offrirvi, come sempre, la migliore copertura possibile dell’evento dedicato agli sviluppatori Apple del 2007.Lunedì 11 giugno inizierà la nostra copertura dell’evento e vi proporremo tutte le aspettative, le notizie e i rumors della vigilia. Alle 19.00 ora italiana partirà

Disponibili i primi Core2Duo (ma non per noi…)
iPhone

Disponibili i primi Core2Duo (ma non per noi…)

Ricordo, con un pizzico di nostalgia, quando gli update dei processori PowerPC (IBM o Motorola che fossero) erano circondati da un alone di mistero e, per scoprire qualcosa, bisognava spulciare pagine e pagine dei loro siti.Con il passaggio ad Intel le cose sono radicalmente cambiate, vista la opposta politica commerciale del colosso dei semiconduttori; ora