Prezzi iPhone 5 in Italia: ecco quelli di Tim?

Da Twitter le prime indicazioni sui prezzi di Tim per i primi modelli di iPhone 5: leggili su Melablog.

Parliamo di

Interessanti novità sul fronte dei prezzi di iPhone 5 in Italia, anche se ancora da prendere con le dovute cautele visto che non si tratta di un annuncio ufficiale. Il nostro lettore @RealPhil87 ci ha infatti segnalato via Twitter quelli che potrebbero essere i prezzi del telefono decisi da Tim, pari a 729€ per la versione da 16GB, 839€ per quella da 32GB e 959€ per quella da 64GB.

Un pdf del sito Tim sembrerebbe confermare l’effettivo ruolo dell’autore del tweet, gestore di un centro Tim, che ringraziamo per l’informazione. Naturalmente restiamo in attesa di avere notizie ufficiali, oltre che da Telecom, anche dagli altri gestori Tre e Vodafone, dai quali le novità non dovrebbero tardare.

Ricordiamo che l’uscita ufficiale di iPhone 5 in Italia dovrebbe avvenire il 28 settembre.

Ti potrebbe interessare
iPhone 4: problemi di ricezione inesistenti secondo AntennaSys
iPhone

iPhone 4: problemi di ricezione inesistenti secondo AntennaSys

AntennaSys Inc., una compagnia statunitense che si occupa di antenne e soluzioni personalizzate in tema, ha scritto un articolo commentando i problemi di ricezione imputati ad iPhone 4. Secondo il personale della compagnia, intervistato anche da PcMag, il problema del segnale in caduta su iPhone 4 è totalmente da ridimensionare. Spencer Webb di AntennaSys ha

Medvedev sfoggia il proprio iPad
iPad

Medvedev sfoggia il proprio iPad

Non c’è niente da fare, il presidente russo Dimitry Medvedev ama i prodotti della Apple. Questa volta la stampa locale lo ha immortalato ad una riunione del Consiglio di Stato con il proprio iPad.Il presidente russo lo usa regolarmente ed ultimamente lo ha portato con sé anche al Consiglio delle Arti ed al Consiglio per

Psystar non cede e passa al contrattacco
iPhone

Psystar non cede e passa al contrattacco

Non si dà per vinta Psystar, la società che produce i famigerati cloni Mac con brand Open Computer, e risponde alla causa intentata da Apple per diretta violazione della EULA di Mac OS X. Le licenze, dice, sono autentiche.Come ricorderete, dapprima Apple era rimasta curiosamente silente, poi è semplicemente esplosa, arrivando a richiedere persino il

iPlayboy: per provare i tocchi multipli
iPhone

iPlayboy: per provare i tocchi multipli

Per un dispositivo così cool ci vorranno contenuti hot… così devono aver pensato gli editori di Playboy, che proprio per il lancio del primo cellulare marchiato Apple hanno preparato iPlayboy, una collezione di contenuti multimediali pensata per il grazioso aggeggio tattile. Il set comprende dei wallpaper con le playmate, un episodio completo della trasmissione radiofonica

Eccola dov’era
iPhone

Eccola dov’era

La nuova funzione coverflow di iTunes mi ricordava qualcosa, cioè… Coverflow. Ma non si tratta di copia incolla alla Redmond, questa volta. Scopriamo infatti proprio dal sito di CoverFlow che l’applicazione è stata acquista da Apple per essere introdotta in iTunes 7. Beh che dire, complimenti ragazzi!