Intel: un chip a 80 core

Mentre noi ci dobbiamo, per ora, accontentare di chip a 2 core, Intel ha annunciato di aver sviluppato un nuovo chip che, di core, ne contiene ben 80!

L'architettura di questo nuovo chip, i cui dettagli verranno presentati al prossimo ISSCC di San Francisco, viene definita come rivoluzionaria. Ogni core ha un numero decisamente ridotto di transistor (si fa per dire, ce ne sono solo 100 milioni...) ma la capicità di calcolo annunciata è straordinaria: gli 80 core con frequenza di 3.2 Ghz sono in grado di 1 teraflop (100 miliardi di calcoli al secondo).

Per avere una pietra di paragone, prendiamo ad esempio il più potente supercomputer attivo oggi in Italia (44° posto del ranking mondiale). Si trova a Bologna nella sede del consorzio interuniversitario CINECA ed è dotato di 5120 processori AMD Opteron a 2.4 Ghz. A fronte di una prestazione attesa di circa 25 teraflop, ad ora la performance reale si è fermata a circa la metà.

Come è facile estrapolare, questa nuova tecnologia Intel dovrebbe garantire prestazioni circa 25 volte superiori alla tecnologia attuale.

Ma ciò che lascia davvero a bocca aperta di questo nuovo chip Intel è il consumo energetico. Gli 80 core necessitano di appena 62 Watt per funzionare.
Nel recente passato abbiamo sentito, per bocca di Steve Jobs, lunghi discorsi sul tema della Performance x Watt come motivo principale dell'abbandono della piattaforma PPC per passare a quella Intel.

Se questa è la via inboccata dall'azienda di Santa Clara per il futuro, siamo proprio sulla strada giusta...

[HardMac]

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: