Rosetta: sempre più potente

Come ci spiega MacWorld dall’aggiornamento 10.4.8 di Mac Os X, Rosetta (emulatore di applicazioni PPC per Mac Intel) ha fatto un grande passo in avanti. La cosa è fondamentale per chi attende ancora con sconforto una versione nativa di Photoshop per il suo nuovo Mac, e si trova a dover usare tutta la potenza del

Come ci spiega MacWorld dall’aggiornamento 10.4.8 di Mac Os X, Rosetta (emulatore di applicazioni PPC per Mac Intel) ha fatto un grande passo in avanti. La cosa è fondamentale per chi attende ancora con sconforto una versione nativa di Photoshop per il suo nuovo Mac, e si trova a dover usare tutta la potenza del suo nuovo processore per ottenere risultati “normali”.

Gli ultimi test della rivista notano miglioramenti del 30% rispetto alle performance precedentemente raggiunte. Il sospetto era insorto notando gli ottimi benchmark dei MacBook Pro Core Duo, cosa che poi ha spinto i tecnici a sottoporre a nuovi benchmark con l’ultima versione di Os X anche i modelli di iMac Core 2 Duo e di Mac Pro Quad.

I miglioramenti sono risultati particolarmente efficaci proprio in Photoshop, un pochino meno in Word, che comunque non ha mai sofferto troppo. La performance del Mac Pro sono migliorate del 36% per quanto riguarda Photoshop, del 7 per Word, rispetto a Mac Os 10.4.7. Gli iMac Core 2 Duo sono migliorati del 35% per l’applicazione di grafica, del 12% per quella di videoscrittura. Infini i MacBook Pro Core 2 Duo sono migliorati del 34% nel prodotto Adobe e del 3% in quello Microsoft. Certo, una bella applicazione Universal potrebbe fare molto, molto di più. Ma i tempi sono quelli che sono, e di certo l’impegno di Apple nel colmare questo gap è stato forte.

[Grazie Diego!]

Ti potrebbe interessare