Apple commenta ufficialmente la rinuncia ad EPEAT

Apple risponde ufficialmente alle critiche seguite all’abbandono della certificazione EPEAT.

Solo pochi giorni fa si discuteva della rinuncia alla certificazione EPEAT da parte di Cupertino, giustificata dalla necessità di rendere sempre più sottili e compatti -e quindi sempre più integrati e difficilmente riparabili– i propri computer e gingilli mobili. E sulla faccenda, è giunto stamane un commento ufficiale.

Apple è libera di seguire la strada che più ritiene opportuna, ma non può sottovalutare l’impatto delle leggi ambientali statunitensi che prevedono, tra le altre cose, che il 95% dei dispositivi elettronici acquistati dalla Pubblica Amministrazione debbano disporre di bollino EPEAT. Non a caso, la municipalità di San Francisco è stata tra le prime ad annunciare il blocco dell’acquisto di nuovi Mac e dispositivi iOS per inadeguatezza alle norme vigenti.

Colpita dove più fa male, storicamente il portafoglio o la reputazione, Apple ha quindi inviato a The Loop una nota ufficiale, in cui si legge:

“Qui ad Apple assumiamo sempre un approccio completo alla misurazione dell’impatto ambientale e tutti i nostri prodotti rispettano gli standard più severi in materia di efficienza energetica supportati dal governo USA, ovvero Energy Star 5.2,” ha spiegato a The Loop il rappresentante di Apple Kristin Huguet. “Siamo tra i primi nell’industria a documentare le emissioni di gas serra per ogni prodotto sul nostro nostro sito Web, e i prodotti Apple sono superiori in altre importanti aree ambientali non misurate da EPEAT, come ad esempio la rimozione di materiale tossici.”

EPEAT, insomma, sarebbe troppo restrittiva, e i suoi standard -cosa ammessa anche dagli stessi responsabili dell’ente- un po’ datati. Ma soprattutto, non coglierebbero tutte le sfumature degli sforzi green delle mela. D’altro canto, ci mancherebbe pure che gli standard per l’ambiente li decidessero le società d’elettronica secondo convenienza o in base alla propria roadmap; evidentemente, ad Apple hanno fatte bene i loro conti.

Ti potrebbe interessare
HomePod mini sbarca in Italia, in 3 nuovi colori
iPhone

HomePod mini sbarca in Italia, in 3 nuovi colori

Le notizie sono due. Primo, HomePod mini finalmente debutterà sul mercato italiano come aveva anticipato Cupertino nei mesi scorsi. L’altra è che, con un ritardo abissale sui concorrenti, lo smart speaker di Apple arriva in colori multipli. Feature di HomePod Piccolo ma Potente Prezzi e Disponibilità Feature di HomePodOltre che in Grigio Siderale e Bianco,