QR code per la pagina originale

Storia di un iPhone 11 smarrito nel lago di Disney World

Un iPhone 11 si è fatto ben 2 mesi di permanenza sul fondo della Laguna dei Sette Mari a Disney World, in Florida. Alla fine è stato ripescato e restituito: ed era pure funzionante.

,

Lo scorso ottobre, Lisa e Jacob Troyer hanno portato come migliaia di altri genitori loro figlia Sophie a Disney World per “realizzare il sogno della bambina.” Peccato che, proprio attendevano che il traghetto partisse dal parco, l’iPhone 11 della madre sia caduto nel bel mezzo della Laguna dei Sette Mari.

Surf con iPhone 7 e 7 Plus: l’acqua salata danneggia il telefono

“Ero disperata per aver perso il telefono, e le fotografie che avevamo scattato quella sera al “Party di halloween non tanto spaventoso di Topolino”, che poi era la parte clou della gita. Nostra figlia di sei anni era particolarmente dispiaciuta, soprattutto al pensiero di non poter più rivedere le fotografie con Jack Skellington; oramai giacevano sul fondo del lago.”

Il giorno dopo, la donna ha consegnato le proprie generalità ad un impiegato Disney che l’ha informata di una inaspettata sorpresa: il parco infatti aveva un team di sommozzatori che di tanto in tanto perlustra i fondali e, in qualche caso, può recuperare gli oggetti smarriti.

Dopodiché, la famiglia è tornata a casa, ha acquistato un nuovo telefono ed ha dimenticato la faccenda. Fino a quando una telefonata, due mesi dopo, li ha avvisati dell’incredibile notizia: la Disney aveva ritrovato il suo telefono. E il bello è che funzionava pure perfettamente:

“Sono stata in grado di recuperare tutte le fotografie della notte dell’Halloween Disney, e al netto della sabbia e di qualche alga sulla cover, il telefono non riporta alcun danno.”

Una storia a lieto fine così stucchevole dolce che la famiglia ha deciso di scrivere anche a Tim Cook, che li ha ringraziati per aver condiviso questa piccola avventura. Tra tutti gli iPhone recuperati, quello della famiglia Troyer era l’unico funzionante.

Video:Disattivare Pubblicità Politiche su Facebook