QR code per la pagina originale

Mac Pro: prestazioni simili al vecchio iMac Pro 2017

La versione base e intermedia del nuovo Mac Pro ha prestazioni paragonabili al vecchio iMac Pro del 2017. Lo rivelano i primi test eseguiti su Geekbench 5.

,

Ora che i primi esemplari di Mac Pro sono nelle mani degli utenti, sul Web iniziano a fioccare i primi test sulle prestazioni delle nuove macchine. E, sorpresa, in realtà non si discostano poi molto da quelle del vecchio iMac Pro del 2017, a meno che non optiate per le versioni di punta.

Mac Pro, “un capolavoro di riparabilità.” Ma va?

In base a quel che si vede, i Mac Pro da 8 core, 12 core e 16 Core offrono prestazioni molto simili a quelle dei processori dell’iMac Pro di due anni fa. Nella fattispecie, parliamo di un punteggio su singolo core di 1.008 e di un multi-core di 7.606 per il Mac Pro con processore Xeon W da 8 core; contro i 1.076 punti su singolo core e 8.120 punti multi-core dell’iMac Pro. In altre parole, un computer vecchio di due anni batte l’entry level più recente.

E lo stesso accade coi Mac Pro da 12 core che invece segnano un punteggio di 1.090 nei test a singolo core e di 11.599 in quelli multi-core, laddove l’iMac Pro equivalente arrivava a 1.104 e 14.285 rispettivamente nei test mono e multi-core.

Per vedere il nuovo Mac pro sovrastare l’iMac Pro occorre posizionarsi sui 18 core, sia nelle prestazioni multi-core che single-core, e comunque lo scarto non è poi così ampio. Ma l’aspetto più curioso è che nei test a singolo core, il Mac Pro da 16 core viene battuto perfino dai MacBook Pro del 2019 da 13, 15 e 16 pollici, dal Mac mini di punta e dagli iMac più recenti.

Per quanto concerne le prestazioni in multi-core, invece, soltanto l’iMac Pro e l’iMac di punta più recente riescono a superare il Mac Pro entry level da 8 core; quelli da 12 e 16 core vincono sempre. E coi 24 e 28, ovviamente, non c’è storia.

In ogni caso, occorre fare un importante distinguo. Sebbene infatti a livello meramente prestazionale iMac Pro e nuovi Mac Pro siano confrontabili in modo diretto, d’altro canto non c’è paragone per quanto concerne espandibilità, riparabilità e aggiornabilità. I nuovi Mac Pro si sono guadagnati un punteggio monstre di ben 9 su 10 nei test di smontaggio di iFixit, e questo è un elemento altrettanto importante da tenere in considerazione quando si pianifica l’acquisto di una workstation da 6.000 e passa Euro. Forse, perfino più importante delle prestazioni in sé.