QR code per la pagina originale

Apple Pay, ecco le città dove pagare la metro con iPhone

Cresce il numero di città che supportano i pagamenti dei mezzi pubblici con Apple Pay, nella modalità standard o "Carta Rapida." E per una volta, ci sono pure le città italiane.

,

Pagare i mezzi pubblici con Apple Pay, senza dover acquistare un biglietto cartaceo, è estremamente comodo, ma non tutti i sistemi di trasporto lo supportano. Ecco le città del mondo in cui potete passare i tornelli con iPhone e Apple Watch.

Apple Pay: UE indaga, Germania chiede apertura del chip NFC di iPhone

Due Modalità di Pagamento

Prima di procedere con la lista completa, occorre distinguere tra due modalità di pagamento: quella standard e più lenta, che prevede prima il riconoscimento biometrico con Touch ID o Face ID, e quella rapida chiamata “Carta Rapida” che invece richiede di avvicinare semplicemente il telefono al terminale.

Quest’ultima non richiede la convalida con Face ID, Touch ID o codice, né costringe a riattivare o sbloccare il dispositivo, o aprire un’app. Funziona e basta, ma solo per piccoli importi come un biglietto della metro per l’appunto. In più, su iPhone XS, iPhone XS Max e iPhone XR funziona pure se avete attivato la modalità Basso Consumo per il risparmio energetico.

Apple Pay: Città Supportate

La Modalità Carta Rapida è supportata a:

  • Pechino
  • Shanghai
  • Giappone (tutti i mezzi Suica)
  • Londra (TfL)
  • New York City (sulla MTA)
  • Portland (Hop Fastpass)

Il pagamento via Apple Pay standard, invece, funziona qui:

  • Milano (ATM)
  • Roma (ATAC Metropolitana di Roma)
  • Sydney
  • Mosca
  • Novosibirsk
  • San Pietroburgo
  • Vancouver (TransLink)
  • Singapore (LTA)
  • Canton (UnionPay CUP)
  • Hangzhou (UnionPay CUP)
  • Chicago

Considerate inoltre che non tutte le città hanno necessariamente dei tornelli; per esempio, in Germania non esistono, ma in compenso potete acquistare un biglietto pagando al distributore automatico direttamente con iPhone o Apple Watch.