Facebook, un bug attiva la fotocamera all'insaputa degli utenti

In alcuni casi, durante la consultazione della propria bacheca, l'app di Facebook attiva la fotocamera di iPhone e iPad all'insaputa dell'utente. La società si è già messa in moto con intervento rapido, ma intanto ecco come bloccare immediatamente questa violazione della privacy.

Guardate attentamente il video qui in cima al post; è stato creato dall'utente Maddux e mostra quello che accade scorrendo il feed delle notizie; in pratica, proprio sotto la propria interfaccia grafica, Facebook nasconde il flusso video della fotocamera posteriore.

Uno scenario che, alla luce di certi recenti scandali, appare un filo sinistro ma l'ansia è probabilmente immotivata. “Grazie per averci messo a conoscenza della cosa" ha cinguettato un portavoce della società poco dopo. "Sembra proprio che si tratti di un bug: stiamo indagando sulla faccenda."

Il problema sembra verificarsi su iOS 13.2.2, ma non su iOS 13.1.3 né su iOS 12; e così, dopo il tam tam mediatico, sono giunte spiegazioni ufficiali sull'accaduto:

"Di recente abbiamo scoperto che la versione 244 dell'app di Facebook per iOS parte per errore in modalità landscape. Nel correggere quel problema la scorsa settimana nella versione 246 (pubblicata l'8 novembre) abbiamo inavvertitamente introdotto un bug che causa l'apertura parziale della schermata fotocamera adiacente al Feed delle News, quando si tocca le foto. Non abbiamo alcuna prova che foto o video vengano caricate a causa di questo bug. Abbiamo corretto il difetto e inviato oggi stesso una nuova versione dell'app ad Apple."

Il che significa che dovrebbe essere online entro qualche ora, a beneficio di tutti gli utenti che si sono legittimamente preoccupati.

In ogni caso, se vi innervosisce l'idea che Facebook possa -anche solo ipoteticamente- carpire foto e video della vostra vita privata di nascosto, la soluzione è semplice: basta revocare l'accesso a fotocamera e microfono da parte dell'app in Impostazioni > Privacy > Fotocamera e Impostazioni > Privacy > Microfono. E passa la paura.

  • shares
  • Mail