Elementi trasferiti, cos'è e come rimuoverlo da macOS Catalina

Dopo l'updater a macOS Catalina, molti si ritrovano sulla Scrivania una cartella misteriosa chiamata Elementi Trasferiti (Relocated Items). Ecco a cosa serve, e come eliminarla in sicurezza.

È successo quasi a tutti. Dopo l'aggiornamento a macOS Catalina, la stragrande maggioranza degli utenti si è inspiegabilmente ritrovata sulla Scrivania una strana cartella chiamata "Elementi Trasferiti" (Relocated Items in inglese) il cui contenuto risulta inintellegibile e -soprattutto- impossibile da cancellare: ad ogni tentativo di svuotare il Cestino, infatti, il sistema restituisce errore. Vi spieghiamo da cosa dipende e come risolvere.

Cos'è Elementi Trasferiti


In Elementi Trasferiti, il sistema operativo infila i file e le cartelle che non sa come gestire dopo l'update a Catalina.

macOS Catalina adotta in modo definitivo il sistema di scrittura e organizzazione dei file su disco chiamato Apple File System (APFS), un file system ottimizzato per i dischi SSD di ultima generazione.

Tra le caratteristiche di questa tecnologia c'è la ripartizione del disco: da una parte viene creata la partizione dedicata all'OS, e dall'altra invece quella dei dati utente; ciò consente di tenere il sistema operativo in una sorta di enclave di sola lettura cui l'utente non ha accesso, e che dunque non può essere alterato da malware e virus.

A livello logico, tuttavia, per l'utente non cambia nulla: il Finder continua a visualizzare il Macintosh HD come fosse un'unica entità, ma all'interno di Utility Disco il cambiamento è evidente.

Questa riorganizzazione dei dati, tuttavia, comporta due contropartite: innanzitutto è lunga e laboriosa, e ciò spiega per quale motivo in alcuni casi l'aggiornamento abbia richiesto anche una nottata intera; e due, può accadere che il sistema nn sappia dove infilare determinati file e cartelle, o li ritenga incompatibili/inutili per il nuovo sistema operativo. E così, nel dubbio, li parcheggia in Elementi Trasferiti.

Cosa Contiene?


Innanzitutto, un chiarimento. Quel che vedete sulla Scrivania non è la vera e propria cartella Elementi Trasferiti bensì un collegamento che può essere tranquillamente cestinato. La cartella vera si trova in /Users/Shared/Relocated Items (o Elementi Trasferiti) e da lì deve essere cancellata, se così desiderate.

In generale l'idea di Apple è questa: l'utente verifica il corretto funzionamento del sistema e, quando ne ha assoluta certezza, passa in rassegna i contenuti del Elementi Trasferiti per decidere se epurarli o meno. Può accadere infatti che alcune app cessino di funzionare correttamente a causa di un file finito lì per errore.

La nostra esperienza -ristretta a pochi computer redazionali e di amici- suggerisce che Elementi Trasferiti si possa cancellare in tranquillità nella maggior parte dei casi; al suo interno abbiamo trovato file di swap, file di cache, vestigia del fu X11 e altra roba polverosa e insignificante. Ma fate attenzione perché ogni caso è a sé e potrebbero esserci cose preziose (un indizio potreste ricavarlo dalle dimensioni della cartella: se è piccola, probabilmente è trascurabile, se invece è molto grossa no). Nel dubbio, fate dare un'occhiata da chi ne mastica un po'.

Cancellare Elementi Trasferiti


Una volta appurato di poter procedere con la rimozione, gli utenti trasferiscono Elementi Trasferiti nel Cestino, per poi scoprire di non poterlo svuotare mai del tutto. La ragione del diniego sta nel meccanismo di protezione dell'integrità di sistema del chiamato, chiamato SIP, che impedisce la cancellazione accidentale di file importanti (o ritenuti tali).

Dunque, per procedere, occorre prima disabilitare SIP, ma attenzione: non eseguite questa procedura con leggerezza. Se non avete dimestichezza con l'uso del Terminale e dei suoi effetti, fatevi aiutare da qualcuno più esperto. Una volta disabilitato SIP, seppur momentaneamente, non c'è più nessun filtro tra le vostre azioni e i file fondamentali del sistema operativo: se fate danni, rischiate di rendere il Mac non avviabile. Melablog non può essere ritenuta responsabile di eventuali perdite di dati.

Fatti i dovuti disclaimer, ecco cosa occorre fare:


  • Se la cartella Elementi Trasferiti è già nel cestino, fateci control clic sopra e selezionate Ripristina

  • Riavviate il Mac, e al momento dello spegnimento, premere e tenere premuti i due pulsanti Comando e R per attivare la modalità di recupero

  • Selezionate Utility > Terminale

  • Scrivete csrutil disable e date Invio

  • Riavviate il Mac

  • Individuate la cartella Elementi Trasferiti, cestinatela e svuotate il Cestino. Non toccate altro

  • Riavviate il Mac, entrate di nuovo in modalità di recupero e aprite di nuovo il Terminale

  • Scrivete csrutil enable e date Invio

  • Riavviate il Mac normalmente

Da questo momento in poi, addio per sempre alla cartella Elementi Trasferiti.

  • shares
  • Mail