O.MG, il cavo Lightning che prende il controllo del Mac

Sembra un banalissimo cavo Lightning ma nasconde dei componenti segreti che possono consentire ad un malintenzionato di prendere il controllo totale del computer.

Si chiama O.MG Cable e, a guardarlo, sembra un cavo Lightning come ce ne sono a milioni. Se lo connettete al Mac, però, permette a un malintenzionato da remoto di prendere il controllo totale del computer.

Apple, stretta su sicurezza: soldi e iPhone ‘speciali’ ai ricercatori

Una volta infilato nel PC, il cavo in questione si comporta come vi aspettereste: ricarica il dispositivo iOS e lo sincronizza se necessario; il problema è che cela al suo interno alcune componenti capaci di corrompere il sottosistema USB e nascondere se stesse all’utente. Poi, avvia script e comandi che mettono il Mac alla mercé di chiunque:

“È come se l’hacker fosse seduto davanti al mouse e alla tastiera della vittima, ma senza essere fisicamente lì.”

Ma c’è di più e c’è di peggio; il cavo O.MG stesso può trasformarsi in un’antenna WiFi che fornisce accesso totale al Mac nel raggio di 100 metri. E se nei paraggi trova una rete WiFi libera, allora vi si aggancia, e la distanza possibile diventa praticamente illimitata.

E se pensate che un attacco del genere sia molto raro, vi ricrederete nel momento in cui vi riveleremo il costo di questo speciale cavo: appena 200$, ma c’è da considerare che viene ancora forgiato artigianalmente. Quando la produzione andrà a regime e sarà commercializzato come uno strumento di sicurezza, i prezzi scenderanno ancora.

In attesa che Apple trovi il modo di contrastare via software questi dispositivi, vale la raccomandazione della mamma, versione 2.0: mai accettare cavi dagli sconosciuti.

Ti potrebbe interessare