Apple AirPods Vs Samsung Galaxy Buds: chi dura di più in acqua?

Hanno infilato in lavatrice Apple AirPods, PowerBeats Pro e Samsung Galaxy Buds. Ecco chi vince tra i tre.

Gli AirPods di Apple costano più dell'omologo di Samsung, ma questo divario di prezzo garantisce una maggiore resistenza all'acqua? Qualcuno ha fatto l'esperimento, e il risultato conferma le aspettative: dopotutto, parliamo pur sempre di un auricolare che regge un intero viaggio all'interno dell'intestino umano.

In linea puramente teorica, né AirPods né Galaxy Buds possiedono una scocca water-proof; tuttavia entrambe possono vantano una discreta -e informale- resistenza al contatto coi liquidi. Quelli di CNET hanno fatto la prova del nove: hanno infilato entrambe in una lavatrice, assieme ai Powerbeats Pro, e hanno dato il via al programma di lavaggio standard. Dopo un'attesa di 48 ore, hanno riacceso i dispositivi.

Alla fine del ciclo, la vittoria per Apple è stata schiacciante:


  • 3. Galaxy Buds: Il pairing funziona ma poi ci sono problemi con l'app Memo Vocali la riproduzione musicale; inoltre, uno dei due speaker ha cessato di funzionare. Il case di ricarica non è stato testato.

  • 2. AirPods: La connessione avviene senza problemi, ma l'audio degli speaker è lievemente deteriorato; anche l'audio catturato dal microfono è un po' ovattato.

  • 1. Powerbeats Pro: Sono gli auricolari che si sono comportati meglio. Si connettono all'iPhone, riproducono musica senza problemi e consentono di registrare anche audio, dunque il microfono ha retto al bagno.

La vittoria dei Powerbeats Pro sorprende ma non più di tanto, considerato che è pure il gingillo più costoso dei tre, a 249,95€ di listino.

Invece AirPods con case di ricarica wireless, di listino, costerebbe 229€ ma su Amazon si riesce a trovare tranquillamente a prezzo inferiore; basta monitorare di tanto in tanto l'andamento e magari tenere d'occhio lo storico dei prezzi.

  • shares
  • Mail