iOS 13, l'app Promemoria diventa finalmente utile

Con iOS 13, l'app Promemoria fa un salto quantico in avanti, e diventa smart, integrata con Siri e finalmente davvero utile. Ecco tutte le novità più interessanti.

L'app Promemoria di iOS è sempre stata deficitaria, quanto a funzionalità e intelligenza; in pratica, si risolve in un lunghissimo elenco di cose da fare, ma con iOS 13 si cambia registro: arriva una nuova interfaccia, la divisione in Oggi, Programmati, Tutti e Liste, e soprattutto l'input in linguaggio naturale che permetterà di aggiungere promemoria come se si parlasse a Siri. Poi, ci penserà il dispositivo a tradurre quello che scrivete in date, ore, condizioni e tutto il resto.

Ma c'è molto di più che bolle in pentola. In particolare, parliamo di due feature che cambieranno radicalmente il vostro approccio all'applicazione, vale a dire Chiedi a Siri e Notifica Oggi.



  • Chiedi a Siri: Nel campo di ricerca Spotlight di iOS 13 c'è una nuova voce che permette di inoltrare una ricerca direttamente all'assistente vocale. Dunque, se scrivete "Ricordami di comprare il latte alle 11" e poi premete "Chiedi a Siri" è come se le aveste fatto questa richiesta a voce direttamente, e il promemoria verrà creato in automatico con tanto di avviso sonoro e notifica. Ma la feature è molto più versatile di così. Se scrivete in Spotlight "Riproduci brani di Michael Bublé" e premete "Chiedi a Siri", verrà creata una stazione speciale solo della sua musica. E siccome state digitando, non c'è possibilità di fraintendimento.

  • Notifica Oggi: Si tratta di una speciale notifica che comparirà alle 9 in punto ogni mattina (potete regolare l'orario che preferite in Impostazioni > Promemoria, anche serale) e che mostra un riassunto giornaliero dei vostri impegni, permettendo di interagirvi in modo più sofisticato rispetto a prima. In più, su iPadOS, viene mostrata tra i Widget di sistema nella Home. In pratica, sarà impossibile dimenticare qualcosa.

  • shares
  • Mail