Apple annuncia iPhone XS e iPhone XS Max: caratteristiche e prezzi

Ecco tutto quello che dovete sapere sui nuovi iPhone XS e iPhone XS Max

Parliamo di

Ci siamo. Dopo il leak da parte della stesse Apple, l’azienda di Cupertino ha finalmente presentato i nuovi iPhone XS e iPhone XS Max, i due nuovi modelli di punta che domineranno il mercato per i prossimi dodici mesi.

Proseguendo la linea inaugurata lo scorso anno con iPhone X, Apple iPhone XS e iPhone XS Max non fanno che potenziare alcune delle caratteristiche principali del precedente modello, a cominciare da un nuovo grado di protezione contro l’acqua, IP68.

iPhone XS ha un display Super Retina OLED da 5.8 pollici, mentre iPhone XS Max è dotato di un display Super Retina OLED da 6.5 pollici (3.3 milioni di pixel), proprio come i leak di oggi ci avevano rivelato.

Il display, al di là delle dimensioni, non presenta novità rivoluzionarie rispetto all’iPhone X dello scorso anno, così come l’innovativo Face ID che consente di sbloccare il dispositivo ed effettuare tantissime altre operazioni è stato potenziato e migliorato, al punto da venir definito da Apple “il migliore sistema di autenticazione mai implementato di uno smartphone“.

iPhone XS e iPhone XS Max sono entrambi dotati del nuovo processore A12 Bionic con processo produttivo a 7 nanometri, GPU a 4 core e CPU a 6 core che promettono più potenza con un minore consumo di energia. Ma la vera innovazione di questi nuovi iPhone è la presenza di un Motore Neurale capace di processare a 5 trilioni di operazioni al secondo, garantendo una velocità di nove volte superiore rispetto ad iPhone X, utilizzando fino ad un decimo dell’energia.

iPhone XS rappresenta un notevole passo avanti rispetto al predecessore per quel che riguarda il comparto fotografico: doppia fotocamera posteriore da 12 Megapixel, con sensore più largo, diaframma più veloce e non finisce qui. La doppia fotocamera giova della potenza del processore che consente di analizzare gli scatti da tanti punti di vista, ad esempio tenendo conto di contrato, colore, ombre, nitidezza e altro ancora. La fotocamera anteriore, invece, è da 7 Megapixel ma le sorprese non sono ancora finite, perché il nuovo iPhone XS è in grado di registrare ora audio in stereo.

Confermate le indiscrezione dei giorni scorsi: il nuovo ‘Melafonino’ supporterà la doppia Sim grazie all’utilizzo delle tecnologie DSDS e eSIM.

iPhone XS e XS Max | Prezzi

Il prezzo di iPhone XS parte da 999$, mentre quello di iPhone XS Max da 1099$: entrambi i dispositivi saranno disponibili nei tagli da 64 GB, 128 GB e 256 GB. I preordini partiranno anche in Italia da venerdì 14 settembre.

iPhone XS Evento Apple 12 settembre: Rivivi la magia del Keynote
Ti potrebbe interessare
Lightning permetterà la connessione di periferiche USB
iPhone 5 iPod touch

Lightning permetterà la connessione di periferiche USB

Secondo il sito giapponese Macotakara, sempre piuttosto affidabile, si vedano ad esempio le ultime indiscrezioni sul nuovo iPod nano, la nuova porta Lightning (saetta) introdotta da Apple su iPhone 5, iPod touch 5G e iPod nano 7G, è in grado di supportare la modalità USB hosting, ovvero la connessione di periferiche USB esterne. Al momento

Online i video tour dedicati al nuovo iPad
iPad

Online i video tour dedicati al nuovo iPad

Successivamente al rilascio anzitempo di iOS 4.3, Apple ha provveduto a pubblicare online alcuni video tour riguardo la nuova generazione di iPad con alcune pagine dedicate alle novità più grosse, vale a dire iMovie e Garageband in versione tablet. I video illustrano gli usi più comuni di alcuni iPad ultimo modello: FaceTime, Mail, Safari, iBooks,

Apple TV e Google TV: controller a confronto
iPhone

Apple TV e Google TV: controller a confronto

Proprio ieri parlavamo del debutto di Google TV, delle applicazioni preinstallate e della notevole quantità di feature che supporta. Una valanga di tecnologia in più che si paga con lo scotto di strato di complessità aggiuntiva di cui gli utenti dovranno tenere conto. Quando Paul Otellini, CEO di Intel, ha denigrato Apple TV additandola come

Antitrust: Apple nel mirino dell’Unione Europea
App Store

Antitrust: Apple nel mirino dell’Unione Europea

I comportamenti di Apple nei confronti di Google e Adobe l’hanno messa nel mirino dell’autorità antitrust americana. Ora però, a guardare con sospetto la Mela, è anche l’Unione Europea. A intimorire Apple, questa volta, sarebbe la commissaria europea Neelie Kroes, che già nel 2004 fece sudare Microsoft in una celebre causa contro i suoi comportamenti

Da Dvd a Apple Tv: HandBrake 0.8.5b1
Software Apple

Da Dvd a Apple Tv: HandBrake 0.8.5b1

Il software di riferimento per l’estrazione e la conversione dei vostri DVD su Mac Os? HandBrake, ovviamente: facile, veloce e gratuito. Se quindi non l’avete già fatto, aggiornate subito il vostro HandBrake alla versione 0.8.5b1 che integra diverse novità. Tra queste un utile settaggio per AppleTv, cosa che sarà molto utile a chi l’ha acquistata.

Problemi con le batterie degli iPod Nano
iPhone

Problemi con le batterie degli iPod Nano

In rapporto al numero delle vendite degli iPod Nano, la quantità di malfunzionamenti o problemi veri e propri è insignificante, almeno a quanto sappiamo noi. Anche se una quantità minima di casi, fa comunque “male” vedere il piccolo lettore mp3 brandizzato mela tutto bruciato come mostra in modo inequivocabile, una foto apparsa sul sito degli

eMac tornerà in versione Intel?
Mac

eMac tornerà in versione Intel?

Vi siete già dimenticati di eMac? Certo, abbiamo già recitato il suo epitaffio, anche se negli store dedicati alle scuole è ancora presente. Un Mac storico, secondo me la prima vera soluzione economica, ancor prima di Mac Mini. E adesso che il Mini si sposta dal modello economico a quello media center, forse si sta