QR code per la pagina originale

iPhone ha detto addio al Jack cuffie, Samsung invece no: perché?

C'è una ragione precisa, per cui Apple si è potuta permettere il lusso di eliminare il Jack cuffie da iPhone, mentre Samsung no. E il segreto sta tutto nella posizione tutta speciale che occupa Apple nel mondo dell'elettronica di consumo.

,

C’è una ragione precisa, per cui Apple si è potuta permettere il lusso di eliminare il Jack cuffie da iPhone, mentre Samsung no. E il segreto sta tutto nella posizione tutta speciale che occupa Apple nel mondo dell’elettronica di consumo.

Jack Cuffie, rassegnatevi: è sull’orlo dell’estinzione (e la colpa è anche di Apple)

Sembra passata un’eternità da quando gli utenti sottoscrivevano la petizione per il ripristino del Jack cuffie standard da 3,5″ all’interno degli iPhone. Da iPhone 7 in poi, infatti, la storica e voluminosa porta di connessione audio è scomparsa per lasciar il posto a tecnologie più recenti, meno invadenti e smart.

E non parliamo delle cuffie Lightning che arricchiranno Apple (c’è da pagare una royalty per poterla implementare in un prodotto di terze parti); ci riferiamo soprattutto agli auricolari senza fili come AirPods, la cui domanda non accenna a diminuire.

E mentre nell’ecosistema Apple, più o meno abbiamo accettato il cambiamento, il Samsung S9 lanciato di recente porta ancora con sé il fardello del jack cuffie. E onestamente viene da chiedersi, perché hanno emulato gli Animoji di iPhone X ma non la spinta verso il wireless? La risposta la dà John Gruber di Daring Fireball con con un commento sagace:

Samsung è più una società che realizza quel che chiedono gli utenti; Apple, invece, cerca di anticipare quel che vorranno in futuro. I clienti Samsung non chiedono la soppressione del jack cuffie, per cui mantenerlo al suo posto rappresenta la scelta meno complicata. Ma basta guardare a quel che accade sul mercato, per capire l’enorme sfida che deve affrontare Samsung (e il resto del mondo Android): il mercato USB-C è un gran casino, e costa anche caro. Ed è difficile vendere una cuffie di marchio sconosciuto a prezzi elevati.

In altre parole, Apple gode di una posizione privilegiata nel mercato che le consente lanciare novità importanti in discontinuità col passato, e di farle anche digerire in tempi rapidi agli utenti. Il jack cuffie rappresenta l’equivalente 2016 del Floppy Disk: è destinato ad essere sostituito dal wireless che oramai diventa imperante, dall’audio alla ricarica. E Samsung lo sa, ma per ora non può farci nulla.

Video:CyberPhone, l’iPhone 11 pro modificato col design del Teslatruck