AirPods, teardown e stress test dei nuovi auricolari wireless

airpods-teardown.jpeg

Non tutti hanno ricevuto il proprio ordine e le scorte faticano a stare al passo con la richiesta ma, dopo una lunga attesa, gli AirPods sono finalmente arrivati. E come ogni novità Apple che si rispetti anche gli auricolari wireless della società di Cupertino, freschi di fabbrica, sono chiamati a sottoporsi ai più fondamentali test.

Come da tradizione il teardown dei nuovi gadget è in cima alla lista. La nota comunità internazionale di iFixit, conosciuta soprattutto per le guide di riparazione di vari dispositivi elettronici, ha smontato gli AirPods, un processo che non offre molte speranza di rimetterli insieme.

Lo scarso spazio disponibile negli auricolari e nella base è quasi completamente occupato dai componenti microscopici che comprendono una batteria da 93 milliwatt per ciascuna unità (l'1% di quella di un iPhone). Il tutto è tenuto insieme dalla colla e compresso negli involucri di plastica, apribili solamente forzando la scocca con coltello e pinze. La riparabilità è zero.

I nuovi auricolari di Apple sono poi protagonisti di un video nel quale viene messa alla prova la loro resistenza. Gli AirPods sembrano piuttosto resistenti alle cadute da varie altezze: nel filmato vengono lasciati cadere dall'altezza della vita, dall'altezza della testa e da tre metri, sia dentro la propria custodia che liberi. A parte qualche graffio i piccoli accessori sembrano continuare a funzionare senza problemi di sorta.

Cosa ancora più sorprendente gli auricolari sopravvivono ad un ciclo di lavaggio in lavatrice di circa 30 minuti e ad un incontro con l'asciugatrice, nonché ad un immersione di qualche minuto nell'acqua.

Naturalmente Apple non ha promesso resistenza all'acqua per gli AirPods ed è dunque sconsigliabile sottoporli a questo genere di stress ma è certamente una buona notizia che possano sopravvivere a pioggia, sudore, urti ed altri inconvenienti.

  • shares
  • Mail