Apple aumenterà il prezzo dei nuovi Mac?

La debolezza dell’euro rispetto al dollaro, benché porti vantaggi all’economia europea, potrebbe influenzare un rialzo del prezzo dei nuovi Mac. Confrontando i dati attuali con il 2006, data in cui la situazione fra euro e dollaro era simile ad oggi, possiamo prevedere un aumento di circa 70€ sul prezzo dei Mac, sempre che Apple voglia implementare questa strategia di mercato.


L’economia europea dovrebbe avvantaggiarsi del rafforzamento del dollaro rispetto all’euro, in particolare dopo l’annuncio del salvataggio dell’economia spagnola. D’altra parte, una conseguenza di questa debolezza dell’euro potrebbe essere un aumento dei prezzi per i nuovi Mac che verranno annunciati questa sera al WWDC 2012.

Se facciamo due conti, dall’ultimo aggiornamento dell’intera linea Mac nel luglio 2011 ad oggi l’euro ha perso più dell’11% sul dollaro. Il 20 luglio 2011, un euro valeva poco più di 1,4$, mentre oggi ne vale 1,25$. Apple potrebbe approfittare dell’uscita dei nuovi prodotti per prendere in conto la svalutazione della moneta europea ed aumentare il prezzo dei Mac.

Nel novembre 2006, la situazione fra euro e dollaro era molto simile ad adesso. In quei giorni uscirono i primi MacBook Core2Duo; il modello nero da 13” e 2.0 GHz costava 1499$ negli USA e 1519€ in Italia. Adesso troviamo allo stesso prezzo nello Store americano il MacBook Pro 13” da 2.8 GHz, venduto a 1449€ in Italia. Potremmo tornare quindi a una simile differenza di prezzo, con i MacBook Pro che aumenterebbero in media di 70 euro.

Vi è sempre la speranza che Apple voglia assumere un atteggiamento aggressivo rispetto al mercato, mantenendo fisso il prezzo in euro dei suoi dispositivi. Va detto che questo Apple lo ha fatto in passato con i suoi iPhone e iPad, anche se mai con i computer.

Ti potrebbe interessare