Carl Icahn ha venduto tutte le sue azioni Apple

Carl Icahn ha venduto tutta la sua posizione in Apple, pari a 45,8 milioni di azioni.

NEW YORK, NY - NOVEMBER 03:  Chairman of Icahn Enterprises Carl Icahn participates in a panel discussion at the New York Times 2015 DealBook Conference at the Whitney Museum of American Art on November 3, 2015 in New York City.  (Photo by Neilson Barnard/Getty Images for New York Times)

Carl Icahn non è più azionista Apple. L'investitore ha infatti venduto tutta la sua posizione all'interno dell'azienda di Cupertino, a causa dei timori sulla possibile influenza della Cina sul valore in borsa del titolo. Secondo Icahn, il mercato azionista americano si troverebbe di fronte a un serio pericolo, a meno che non arrivi qualche stimolo in termini economici.

Secondo Icahn, che possedeva 45,8 milioni di azioni Apple, il valore della società sarebbe stato ben superiore a quello determinato da Wall Street: il miliardario è stato a lungo sostenitore del buyback da parte della società guidata da Tim Cook, al quale egli si è rivolto più volte per tentare di convincerlo dell'operazione. Il CEO di Apple è stata ovviamente tra le prime persone a essere contattate da Carl Icahn dopo la decisione di vendere le azioni, secondo quanto ha raccontato egli stesso:

"Non abbiamo più una posizione in Apple. Tim Cook ha fatto un gran lavoro. L'ho chiamato stamattina per dirglielo e lui era un po' dispiaciuto, ovviamente. Ma gli ho detto che è una grande società. A differenza di sei o dodici mesi fa, credo che in Apple non ci sia bisogno di attivismo perché c'è un gran management. Quello che preoccupa un po', anzi forse più di un po', è il comportamento della Cina."

Secondo il miliardario, il governo cinese potrebbe mettere i bastoni tra le ruote ad Apple e frenare le sue vendite nella nazione asiatica, sia in termini di hardware ma soprattutto di software, come confermato dalla chiusura dei negozi virtuali di iTunes e iBooks avvenuta poco tempo fa. Per quanto riguarda invece le azioni Apple, il momento è particolarmente critico dopo che nel corso dell'ultima settimana esse sono calate del 10% circa.

Via | Reuters.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail