IDC: Windows Phone sorpasserà iPhone nel 2016

IDC, la nota azienda che si occupa di ricerche di mercato, ha rilasciato ieri un’interessante proiezione sulla futura diffusione degli smartphone, che passeranno dagli attuali 1.8 miliardi di esemplari consegnati quest’anno ad oltre 2.3 miliardi di esemplari nel 2016. Gli smartphone Android, iOS e Windows Phone, si spartiranno la fetta maggiore di questo mercato, incrementando

IDC, la nota azienda che si occupa di ricerche di mercato, ha rilasciato ieri un’interessante proiezione sulla futura diffusione degli smartphone, che passeranno dagli attuali 1.8 miliardi di esemplari consegnati quest’anno ad oltre 2.3 miliardi di esemplari nel 2016.

Gli smartphone Android, iOS e Windows Phone, si spartiranno la fetta maggiore di questo mercato, incrementando rispettivamente le vendite del 9.5%, del 10.9% e del 46.2% tra il 2012 ed il 2016. Questo significa però che le quote di mercato di Android scenderanno dal 61% al 52.9%, quelle di iPhone dal 20.5% al 19%, mentre i Windows Phone passeranno dal 5.2% al 19.2% nel 2016, superando così le vendite di iPhone. Gli smartphone con BlackBerry OS rimarranno invece sostanzialmente stabili al 6%, mentre spariranno praticamente del tutto gli smartphone con sistema operativo Symbian.

Si tratta ovviamente di previsioni da prendere con le pinze, perché di fatto si basano sull’osservazione dell’attuale trend di mercato e non tengono conto delle possibili evoluzioni che i sistemi operativi mobili ed i relativi smartphone potrebbero avere in questi quattro anni, con innovazioni che potrebbero ulteriormente rimescolare le carte in gioco.

E’ interessante tuttavia notare come Whindows Phone, dopo un avvio in sordina stia guadagnando consensi, soprattutto dopo l’introduzione di modelli di fascia medio bassa che vanno ad intaccare soprattutto il predominio degli smartphone Android in questo settore.

Chiaramente per Apple le quote di mercato contano relativamente, dato che il prezzo degli iPhone si pone sempre nella fascia alta del mercato, permettendo a Cupertino di macinare profitti che le altre aziende si sognano solo lontanamente.

[via appleinsider]

Ti potrebbe interessare