Porsche sceglie CarPlay e boccia Android: troppi i dati richiesti da Google

carplay-applejpg

Porsche sceglie CarPlay. La famosa casa automobilistica ha annunciato che le prossime Porsche 911 Carrera e Carrera S supporteranno la piattaforma di Apple, preferendola così ad Android Auto. Determinante nella decisione sarebbe stata la richiesta di dati effettuata da Google, ritenuta eccessiva da parte di Porsche.

Almeno ufficialmente, la ragione dietro la scelta sarebbe dunque puramente etica, anche se in giro si parla dell'intenzione di Porsche d'impedire a Google di apprendere segreti sulle sue pratiche di produzione, visto il coinvolgimento dell'azienda di Mountain View nella realizzazione delle auto che si guidano da sole. Anche se non c'è ancora nulla di annunciato, una cosa del genere potrebbe valere anche per Apple, ma la differenza la fa la richiesta di dati.

Nel dettaglio, si parla infatti di velocità del veicolo, posizioni dell'acceleratore e revisioni al motore, inviandole al quartier generale di Google ogni volta che il guidatore sale in macchina: per chi parla il gergo, una completa esportazione della diagnostica di bordo conosciuta con il nome OBD2. CarPlay, invece, chiede solo di sapere se l'auto sta accelerando oppure no mentre il sistema è attivo, per permettere a quest'ultimo di funzionare a dovere. Dando allo stesso tempo meno informazioni "segrete".

Via | Appleinsider.com

  • shares
  • Mail