Cartello sugli ebook, Apple sconfitta in appello

Apple ed editori d’accordo sui prezzi degli ebook: arriva la conferma della corte d’appello.

Come previsto già a partire da un anno fa, Apple ha perso l’appello nella causa che la vedeva accusata di aver fatto cartello per i prezzi degli ebook. La sentenza arriva dalla 2nd U.S. Circuit Court of Appeals, che con due voti a uno ha dato ragione al Dipartimento di Giustizia americano, condannando la società.

La corte d’appello ha così confermato il parere del giudice precedente, secondo il quale Apple ha violato le leggi antitrust federali. Nel dettaglio, il nuovo giudice Debra Ann Livingston ha spiegato che con questo stratagemma Apple avrebbe ottenuto vita facile per aprire iBookstore, assicurandosi dei prezzi di mercato a quote che Apple e gli editori ritenevano oppurtune.

Apple pagherà 450 milioni di dollari per terminare la causa sugli eBook

La decisione conferma così la multa di 450 milioni di dollari che Apple dovrà pagare, frutto di un accordo maturato un anno fa proprio in attesa della sentenza d’appello: comunque un risparmio, considerando che inizialmente a Cupertino ne erano stati richiesti 840 milioni.

Nonostante le pressioni, al momento né Apple né Dipartimento di Giustizia hanno reagito ufficialmente.

Via | Reuters.com

Ti potrebbe interessare
Steve Wozniak racconta l’origine del nome Apple
iPhone

Steve Wozniak racconta l’origine del nome Apple

Uno dei più grandi misteri di Apple è proprio l’origine del nome della società fondata da Steve Jobs e Steve Wozniak nel 1976.Nel corso degli anni sono state fatte diverse ipotesi su cosa potesse aver ispirato Jobs, dalla mela di Adamo ed Eva al nome della casa discografica dei Beatles, passando per la celebre mela

WWDC 2010: Accessori per iPhone 4, bumper colorati e nuovo dock
WWDC

WWDC 2010: Accessori per iPhone 4, bumper colorati e nuovo dock

L’ultima volta che Apple si inventò delle skin non ebbe poi molta fortuna: erano i NanoTube ed erano delle skin per gli iPod Nano più facilmente graffiabili della storia. Comunque, ora ci riprova con iPhone 4. Fan delle cover Nokia tremate, il nuovo iPhone può essere decorato con sei case realizzati da Apple. Sono case