Condividere la connessione Android su Mac via USB

Connettere un Android al Mac e condividerne la connessione? Si può, basta usare l’app giusta.

Per condividere la connessione 3G/4G da un dispositivo Android al Mac, il metodo meno rognoso consiste probabilmente nell’attivare le funzionalità di Hotspot WiFi integrate sul telefono o sul tablet. Se però avete bisogno dell’affidabilità (e della ricarica contemporanea) del cavo USB, allora vi servirà un’utility specifica.

iPhone, crescita vertiginosa in Europa grazie agli ex-Android

Attivare la condivisione di Internet da iPhone è semplicissimo come collegare un cavo; se però vi trovate fra le mani un gingillo Android, allora le cose si complicano un po’.Per fortuna, potete esiste un driver di terze parti -chiamato HoRNDIS- che permette di installare su Mac il protocollo RNDIS di Microsoft, l’unico nativamente supportato da Android; ecco le operazioni da seguire perché tutto funzioni.

  • Per prima cosa, scaricate HoRNDIS dalla pagina Web dello sviluppatore; è compatibile con OS X da 10.6.8 Snow Leopard fino a 10.10 Yosemite. Al momento della stesura di questo post, l’ultima versione è la HoRNDIS-rel7.pkg.
  • Installate il pacchetto.
  • Una volta completata l’installazione, collegate via USB il dispositivo Android.
  • Su Android, aprite Impostazioni e abilitate il Tethering via USB; di solito si trova sotto alle opzioni del WiFi, ma alcuni sistemi dispongono di un sottomenu specifico.
Horndis - Condivisione Android Mac Tethering

La prima volta che eseguite l’operazione, il Mac potrebbe chiedervi di configurare il dispositivo; in questo caso, seguite la procedura guidata e entro pochi secondi sarete online. Troverete il telefono Android collegato e configurato in Preferenze di Sistema > Network.

WWDC 2015, Rivivi il Live: OS X El Capitan, iOS 9 e Apple Music
Ti potrebbe interessare