Forrester: senza Jobs, Apple destinata alla mediocrità


I risultati fiscali da record, come quelli di ieri, potrebbero avere vita breve. Secondo il CEO di Forrester Research -George Colony-, senza Steve Jobs al timone, Apple è condannata ad un rapido declino verso la mediocrità. Il segreto del successo della mela, in altre parole, si imperniava completamente sull'iCEO, sulla sua immagine minuziosamente costruita e sulla sua maniacale ossessione per la semplicità. E ora, molto banalmente, Jobs non c'è più.

La verità è che lo storico iCEO aveva un fiuto invidiabile quando si trattava di intuire le esigenze della gente e di anticiparle, spesso prima ancora che gli utenti stessi ne fossero consci. Tim Cook, dal canto suo, si è dimostrato un "dirigente competente e dall'esperienza comprovata" ma avrebbe il terribile difetto di non essere Jobs:

L'accelerazione di Apple andrà avanti per 24-28 mesi. Ma senza l'arrivo di un nuovo leader carismatico, passerà dal ruolo di grandiosa società a quello di una buona società, con un calo simile anche nell'innovazione di prodotto e nella crescita del fatturato. Come Sony (dopo Morita), Polaroid (dopo Land), Apple nell'anno 1985 (dopo Jobs) e Disney (nei 20 anni dopo Walt Disney), Apple andrà a folle per un po', poi rallenterà.

Ma allora, se Cook è inadeguato, chi poteva essere il rimpiazzo ideale? Colony suggerisce qualche nome noto:

Sebbene non li conosca personalmente, avrei forse candidato Jon Ive e Scott Forstall al ruolo di CEO. Fino ad ora sembrano gli unici a possedere il carisma ed il franco senso del design necessari per guidare legittimamente la società.

Una società diversa dalle altre, che Colony definisce "organizzazione carismatica," incapace di sopravvivere con tanta floridezza senza il suo fondatore, capo e guru. Insomma, il problema è sempre il solito: cosa accadrà dopo? Quale grande prodotto o tendenza lanceranno quelli di Cupertino? Nel futuro immediato ci sono almeno altri 4 o 5 anni di rendita derivanti dalle intuizioni alla base di iPad e iPhone; e c'è anche iTV, la smart HDTV con la mela sopra e basata su iOS. Ma dopo? Dopo, sarà riscatto o declino, c'è poco da fare.

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: