Con Boot Camp su Mac arriva anche Solaris

Caro amato e odiato Boot Camp. Da quando c’è, tutti lo sfruttano al meglio, dimostrando che su un Mac si può installare tutto, ma tutto tutto, Windows Xp compreso. Nel frattempo abbiamo già visto che è in grado di supportare anche Linux (in particolare le installazioni live su cd), Vista e Media Center.Ultimo ma non

Caro amato e odiato Boot Camp. Da quando c’è, tutti lo sfruttano al meglio, dimostrando che su un Mac si può installare tutto, ma tutto tutto, Windows Xp compreso. Nel frattempo abbiamo già visto che è in grado di supportare anche Linux (in particolare le installazioni live su cd), Vista e Media Center.

Ultimo ma non ultimo uno dei sistemi Unix per eccellenza: Solaris. Questi uomini di Sun, infatti, sono riusciti ad installare la Nevada build 36 su un iMac con processore Intel. In questo modo, tuttavia, Solaris sfrutta i problemi del Bios, quando in realtà supporterebbe già Efi. L’obbiettivo di Sun, quindi, rimane quello si sfruttare l’avanzato e nativo sistema di boot dei Mac.

Ti potrebbe interessare
HomePod mini sbarca in Italia, in 3 nuovi colori
iPhone

HomePod mini sbarca in Italia, in 3 nuovi colori

Le notizie sono due. Primo, HomePod mini finalmente debutterà sul mercato italiano come aveva anticipato Cupertino nei mesi scorsi. L’altra è che, con un ritardo abissale sui concorrenti, lo smart speaker di Apple arriva in colori multipli. Feature di HomePod Piccolo ma Potente Prezzi e Disponibilità Feature di HomePodOltre che in Grigio Siderale e Bianco,