Microsoft e Intel contro lo strapotere di iPad


Secondo le indiscrezioni di Digitimes, e sempre che non abbia preso una cantonata, Microsoft e Intel si sarebbero alleate con i produttori nel tentativo di spodestare l'iPad dal suo ruolo di primato, e riportarlo entro la metà dell'anno prossimo a market share meno spaventosi. Possibilmente, sotto al 50%.

Se i rumors sono veri, Redmond sta lavorando gomito a gomito con Dell, HP e Acer e molti altri per tentare di portare sul mercato il maggior numero possibile di tablet equipaggiati con Windows 8 entro la fine del 2012. Una mossa resa necessaria dallo stato in cui versa il mercato: nonostante il debutto estremamente ben accolto dell'Amazon Kindle Fire, infatti, Apple detiene ancora il 62% dell'intero segmento.

Secondo una recente nota di Gartner, iPad continuerà a dominare su Android per molto tempo ancora, e per Windows 8 le cose andranno pure peggio visto il ritardo accumulato. Il problema, per la concorrenza, sta tutto nell'impareggiabile valore percepito del tablet con la mela:

Riteniamo che i competitor (Android e Windows) avranno sei problemi a eguagliare le specifiche prezzo/prestazioni della linea attuale di iPad, per cui Apple dovrebbe continuare a dominare la categoria. [...] Windows 8 ha ricevuto critiche discordanti e Android appare in difficoltà.

Windows 8 x piattaforme x86 verrà rilasciato a settembre e solo in seguito toccherà a Windows RT, la variante dell'OS di Redmond fatta per processori ARM; Google, invece, sta già correndo ai ripari per tamponare lo smacco sui tablet. Il futuro immediato, insomma, si prospetta variegato e scoppiettante, il che è una buona cosa per tutti gli utenti a prescindere dalla piattaforma preferita.

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: