Ecco perché un iPhone da 4″ 16:9 non ha senso

Secondo Dan Provost il nuovo iPhone non dovrebbe avere un display da 4 pollici 16:9 perché non è una soluzione ottimale

Parliamo di


Nell’era dei cosiddetti padelloni, gli smartphone con schermi che raggiungono e superano i 5 pollici, il tradizionale display da 3.5 pollici dell’iPhone sembra effettivamente troppo piccolo per poter essere adottato anche sul prossimo iPhone. Senza esagerare troppo nelle dimensioni Apple potrebbe dunque adottare un display da circa 4 pollici sul nuovo iPhone, ma a parità di diagonale è possibile realizzare display dal diverso rapporto d’aspetto, con i relativi pro e contro.

La settimana scorsa è circolata l’idea che Apple potesse ampliare lo schermo dell’iPhone estendendolo solo in altezza aumentando la risoluzione a 1152 x 640 pixel ed arrivando così ad un rapporto d’aspetto prossimo ai 16:9, con il vantaggio di mantenere invariata la larghezza dell’iPhone.

Dan Provost, co-fondatore di Studio Neat, ha smontato questa ipotesi con argomentazioni piuttosto convincenti. Provost ha sviluppato applicazioni per smartphone 16:9 ed uno dei problemi principali e l’adattamento delle app all’utilizzo in modalità landscape, solo i video o i giochi scalano bene, ma le applicazioni che richiedono l’utilizzo di una tastiera diventano molto problematiche da utilizzare.

Anche il discorso della raggiungibilità di tutta l’area dello schermo con il pollice non regge, perché un display 16:9 molto allungato rende comunque più difficile raggiungere gli angoli estremi dello schermo, per non parlare poi dei problemi legati alla diversa risoluzione che costringerebbero tutti gli sviluppatori ad adattare le proprie applicazioni, senza contare che queste app non potrebbero poi essere visualizzate completamente in modalità 2X sull’iPad, perché raddoppiando i 1152 pixel si arriva a 2304 pixel, superiori ai 2048 pixel del Retina Display del nuovo iPad.

Provost ritiene quindi che la soluzione migliore sia mantenere il rapporto d’aspetto di 3:2 e la risoluzione di 960 x 640 pixel, aumentando la diagonale quel tanto che basta, ad esempio nel suo mockup che vedete qui sopra propone un display da 3.84 pollici, senza stravolgere il classico design dell’iPhone.

[via cultofmac]

Ti potrebbe interessare
Apple sostituisce gli iPod nano 1 gen con quelli nuovi?
iPod

Apple sostituisce gli iPod nano 1 gen con quelli nuovi?

A quanto pare, nei magazzini di Cupertino sono terminati gli iPod nano di prima generazione per la copertura del programma di sostituzione annunciata nelle scorse settimane. Motivo per cui, pare che Apple abbia iniziato a inviare modelli più recenti.

RuckSack gratis, ma non per sempre
iPhone

RuckSack gratis, ma non per sempre

RuckSack è una comodissima applicazione per Mac OS X in grado di gestire documenti compressi con i più comuni algoritmi: zip, rar, 7zip, tar.gz ed anche i .sea di StuffIt.L’applicazione è stata sviluppata da MacBuzzer, la stessa software house di MainMenu e Sponge. Ancora per una settimana (fino al 23 marzo 2010) il download e

Aggiornamento scheda grafica NVIDIA per i MacBook
iPhone

Aggiornamento scheda grafica NVIDIA per i MacBook

Apple ha appena reso disponibile un aggiornamento per i nuovi MacBook, MacBook Pro e MacBook Air con chipset NVIDIA 9400M e per i modelli precedenti con scheda grafica NVIDIA 7300 GT, denominato NVIDIA Graphics Update 2009.L’aggiornamento migliora il movimento del cursore durante l’utilizzo dell’adattatore da Mini DisplayPort a DVI Dual-link sull’ultima serie di portatili Apple

MacBook Pro 17″
MacBook Pro

MacBook Pro 17″

Come immaginavamo, lo stop dell’Apple Store ha portato qualche buona novità e in particolare il nuovo MacBook Pro con schermo da 17″. Subito il link alla pagina con le specifiche tecniche e a più tardi per qualche riflessione più approfondita.