Un’ondata di app per la creatività su App Store?

Un piacevole articolo di Erica Ogg parla dell’ondata di nuove app dedicate alla creatività comparse su App Store. Sono state molto ben recepite dal pubblico, e puntano ad una nuova età dell’oro per il software su iOS.


Sulla scia degli ultimi titoli comparsi recentemente su App Store, Erica Ogg di GigaOM lancia un’interessante ipotesi: e se in arrivo ci fosse un’ondata di app dedicate alla creatività? D’altro canto, non mancano di certo gli esempi illustri.

Non è la prima volta che su App Store notiamo la presenza di applicazioni dedicate al disegno, alla pittura e in generale alle attività creative; ma è di certo la prima volta che fioriscono gemme del calibro di Paper oppure di Snapguide. Della prima abbiamo parlato un paio di settimane fa: si tratta d’una raffinata app per prendere appunti, scrivere bozze, annotare illustrazioni e memorizzare grafici al volo, con le dita o col pennino. È divertente da usare e piacevole da mostrare, e di sicuro è uno dei migliori software per tablet presenti sul mercato nel suo genere.

Snapguide, invece, serve a creare e condividere accattivanti guide interattive in modo rapido e del tutto gratuito. Un salto storico -per quantità e qualità- rispetto alle app mordi e fuggi che fino ad oggi hanno rappresentato l’orientamento principale degli sviluppatori iOS:

I debutti di Snapguide e Paper mostrano non soltanto che gli sviluppatori stanno producendo app che rendono ancora di più iPhone e iPad due strumenti creativi, ma soprattutto che gli utenti rispondono bene alla cosa.

E chissà che l’ottima accoglienza riservata a questi due titoli non convinca qualche software house più importante a spostarsi dall’arena dei videogiochi per un’esperienza di tipo diverso sui dispositivi mobili di Cupertino. Adobe ci sta già provando, e anche questo è un segno della maturità della piattaforma.

Ti potrebbe interessare