Misurato l’utilizzo di Siri: inviare SMS, chiamate e poco altro

Park Associates ha messo insieme un piccolo campione di utenti da intervistare per stabilire il reale utilizzo di Siri, l’assistente virtuale su iPhone 4S.


Siri è ancora in versione beta, ma ciò non ha impedito ad Apple di pubblicizzarla come una delle funzionalità principali su iPhone 4S puntando tutto sull’aspetto innovativo di un assistente virtuale che non solo ci può far divertire, ma potrebbe aiutarci nei compiti quotidiani. Fino ad oggi, sembrava non ci fossero dati precisi sull’utilizzo di Siri, quanto spesso venga utilizzato e per quali scopi.

A colmare questo vuoto, più o meno, ci pensa uno studio condotto dalla Park Associates, intervistando 482 possessori di iPhone 4S sull’utilizzo di Siri. Scopriamo che l’87% di questi utenti ha utilizzato l’assistente virtuale almeno una volta al mese, ovvero non un uso frequente, ma una conferma che a distanza di mesi dal rilascio Siri non si è rivelata una meteora. In realtà, prima di saltare alle conclusioni dell’indagine, è importante sottolineare che il numero di utenti intervistati è esiguo: da un campione di piccole dimensioni non possiamo ricavare dati statisticamente significativi, quanto piuttosto toglierci qualche curiosità.

Se la frequenza di utilizzo non è alta, per cosa viene utilizzato Siri? L’assistente virtuale intelligente di Apple può avvantaggiare gli utenti nei compiti quotidiani come effettuare una chiamata, inviare messaggi di testo, rispondere alle più profonde domande filosofiche, riprodurre musica, segnare appuntamenti nel calendario, mostrare mappe e distanze da un punto di interesse, trovarci ristoranti, farmacie e altri servizi utili.

Non sorprende più di tanto che tutte queste funzionalità non vengano in realtà ampiamente utilizzate. Il pubblico intervistato utilizza Siri principalmente per avviare chiamate vocali e inviare messaggi di testo. Quasi un terzo degli utenti si rivolge a Siri su base giornaliera per chiedere all’assistente virtuale di effettuare chiamate, inviare messaggi ed effettuare ricerche su Internet.

Per quanto riguarda la richiesta di aiuto in altri campi, gli utenti si spaccano: il 30% non usa Siri per inviare email, mentre il 26% invia quotidianamente, o quasi, email dettate a Siri. Molti utenti amano l’assistente virtuale, ma altrettanti sono delusi o indifferenti rispetto ad una delle novità introdotte da iPhone 4S.

Via | Park Associates

Ti potrebbe interessare