Hacker tedesco elude il Touch ID a partire da una foto del dito

Un hacker tedesco ha dimostrato come sia possibile eludere le difese del Touch ID dei nuovi iPhone partendo semplicemente dalla foto di un dito. Disfatta per la sicurezza?


Se pensavate che il riconoscimento biometrico potesse proteggere i vostri dati in eterno, dovrete rivedere le vostre aspettative. Ad una convention annuale di Amburgo sulla sicurezza, un hacker tedesco del Chaos Computer Club (CCC) ha dimostrato una tecnica che permette di ricreare le impronte digitali di chiunque a partire da una semplice fotografia.

L’anno scorso, il CCC aveva eluso il Touch ID di Apple grazie alla ricostruzione dell’impronta digitale di un ipotetico utente ottenuta attraverso l’analisi di un oggetto d’uso comune, tipo un bicchiere. Questo meccanismo risultava parecchio limitatante poiché costringeva alla raccolta di materiale fisico, ma quest’anno è stato infranto un nuovo record: il CCC è riuscito a ricreare l’impronta del ministro per la Difesa tedesco Ursula von der Leyen basandosi su alcune foto liberamente disponiboli e il programma VeriFinger. VentureBeat scrive:

“Invece, ha spiegato come le impronte digitali possano essere rubate alle persone durante gli eventi pubblici utilizzando una “fotocamera standard.”
La fonte principale è stata un primo piano del pollice della von der Leyen, ottenuto durante una conferenza stampa di ottobre, assieme ad alcune foto scattate da diversi angoli per ottenere l’immagine completa dell’impronta.

Il gruppo spera così di sensibilizzare stampa e opinione pubblica sul problema. Con l’avvento delle tecnologie biometriche, le password non sono diventate improvissamente obsolete: occorrerebbe semmai irrobustirle con scansioni della retina o delle impronte. Ma è qualcosa che riguarda le alte sfere e i papaveri dell’industria; per gli utenti comuni, per fortuna, va ancora più che bene.

Il Touch ID di iPhone si sblocca anche con… “altre parti del corpo.” Guarda il video e preparati a restare di stucco.

Ti potrebbe interessare
Amazon rilascia Kindle per Mac Beta
iPhone

Amazon rilascia Kindle per Mac Beta

Senza neppure troppa fanfara, Amazon ha finalmente rilasciato Kindle per Mac, l’applicazione for the rest of us che consente di leggere e gestire gli ebook Kindle comodamente dal proprio computer. Il software versa ancora in stato di beta e risulta privo di diverse feature, ma tutte le lacune verranno presto colmate. E’ da ottobre che

Apple Store a Milano: ritardi?
Apple Store

Apple Store a Milano: ritardi?

Prima dell’estate Apple aveva annunciato ufficialmente, per bocca di Ron Johnson (capo del settore Retail), l’apertura di due nuovi Retail Store in Italia. La città decisa come sede di entrambi i negozi era Milano ed i tempi di realizzazione dovevano essere piuttosto brevi. Ad oggi, tuttavia, ancora non si sa nulla di definitivo: le location,

Flickr Uploadr versione 3 disponibile
Software Apple

Flickr Uploadr versione 3 disponibile

Per chi ancora non lo conoscesse, Flickr Uploadr è una applicazione che permette di gestire in modo decisamente veloce le proprie foto, prima di effettuarne l’upload sul proprio account Flickr. Intuitivo e facile nell’utilizzo, la versione 3 di Fickr Uploadr, oltre all’assegnazione di tag, descrizioni e titoli come nella versione precedente, permette di modificare l’ordine

Arun Sarin ritiene l’iPhone “a pretty poor experience”
iPhone

Arun Sarin ritiene l’iPhone “a pretty poor experience”

Come un fulmine a cel sereno, arriva la dichiarazione di Arun Sarin, CEO di Vodafone, che glossa l’utilizzo di iPhone come “a pretty poor experience” (un’esperienza alquanto scadente), anche se ne riconosce l’impatto “rivoluzionario” nell’industria legata al mondo mobile. Naturalmente tale giudizio non ha impedito a Vodafone di attaccare Apple per l’esclusivo rapporto di commercializzazione

L’iPod Beatles sarà touchscreen?
iPod

L’iPod Beatles sarà touchscreen?

Su Macbreak Weekly Merlin Mann ha ripreso il rumor riguardante l’annuncio dell’iPod Beatles in occasione del Superbowl, arricchendolo ulteriormente. Il suo parere, infatti, è che questo iPod sia molto simile all’iPod U2, ma completamente touchscreen. Dopo la presentazione di iPhone, in effetti, l’idea di molti è che Apple debba necessariamente implementare le tecnologie touchscreen implementate