"Priceless Surprises," ecco i primi spot di Mastercard con Apple Pay

Ed ecco finalmente le prime pubblicità su Apple Pay, firmate dai circuiti di credito. In questo caso, vi mostriamo due spot di Mastercard.

La Major League Baseball statunitense ha annunciato nei giorni scorsi una partnership con MasterCard per portare Apple Pay negli stadi del paese; per il momento sono partiti dal ballparks di San Francisco e a Kansas City in occasione delle World Series. E durante la prima partita giocata nei giorni scorsi, sono stati mandati in onda due spot in cui compaiono un iPhone e le "sorprese inestimabili" organizzate da Mastercard per i suoi clienti. Da lì il titolo Priceless Surprises.

Nella prima reclàme, si vede l'ex star dei New York Yankees Mariano Rivera e il manager dei Los Angeles Dodgers Tommy Lasorda; nel secondo, invece, fa capolino George Brett dei Kansas City Royals. L'idea di fondo del marketing è che, in luogo di tessere punti e regalie varie, Mastercard dona esperienze uniche nella vita; cose come una chiacchierata con una stella del firmamento sportivo, o un biglietto per le World Series.

Ad oggi, oltre 70.000 possessori di carte di credito sono già stati premiati nei più svariati modi, e con Apple Pay c'è un incentivo in più ad utilizzare i servizi di pagamento digitale.

Al momento, il servizio funziona negli USA e quasi in tutto il mondo, a patto di avere una carta di credito statunitense. Non appena Apple stringerà gli accordi necessari anche coi nostri istituti di credito, potremo bearci anche noi dei pagamenti da iPhone. E se dovessimo azzardare un'ipotesi, se ne potrebbe parlare già entro pochissimi mesi. L'infrastruttura, dopotutto, è praticamente pronta.

In Italia ci sono già tantissimi negozi e punti vendita compatibili con Apple Pay. Ecco come visualizzarli su mappa, in attesa che Apple stringa gli accordi necessari.

  • shares
  • Mail