QR code per la pagina originale

4 Cose che dovete assolutamente sapere sul nuovo Mac mini

Il nuovo Mac mini introduce diverse novità ma non tutte sono positive. Ecco cosa dovete assolutamente sapere sul piccolo di Cupertino.

,


All’Evento Apple di ieri sera, la ciliegina sulla torta è stata il nuovo Mac mini; un computer più potente del predecessore, almeno nel taglio intermedio, e più economico. Purtroppo, però, questo update nasconde alcune brutte notizie che dovreste conoscere prima di procedere ad un eventuale acquisto.

I prezzi

In realtà, se da una parte è vero che il prezzo dell’entry level si è abbassato, dall’altra si sono pure abbassate le specifiche. In precedenza, infatti, con 649€ vi portavate a casa un Intel Core i5 a 2,5GHz con 4GB di memoria, disco rigido da 500GB e scheda grafica Intel HD 4000; il taglio successivo, da 849€, dava diritto ad un Intel Core i7 a 2,3GHz, 4GB di memoria RAM e disco rigido da 1TB. Il nuovo entry level da 519€, invece, porta in dote un Intel Core i5 dual-core a 1,4GHz e 4GB di memoria, disco rigido da 500GB e GPU Intel HD Graphics 5000. Il vero erede del vecchio entry-level, insomma, è il modello intermedio da 2,6GHz con 8 GB di RAM che però costa di più: 719€. Chiude il cerchio il Mac mini a 2,8GHz, al prezzo di 1.019€.

Ram non sostituibile

Alla voce “Memoria” nella pagina delle specifiche del Mac mini è chiaramente riportato che i nuovi modelli sono espandibili “a 8GB o 16GB, solo sull’Apple Online Store” il che in altre parole implica che la RAM è saldata sulla scheda logica. Niente riparazioni fai da te, e se ci sono problemi con un modulo, occorre passare dal Genius con tutti i costi e i fastidi che questo comporta.

Addio al Mac mini server

Coi nuovi modelli, e un po’ alla chetichella, Apple ha mandato in pensione il Mac mini server. Creato come rimpiazzo dell’Xserve, la cui produzione è stata interrotta nel 2010, era computer su cui veniva precaricato OS X Server; poi, neppure più quello, visto che l’opzione server si acquista a 17,99€ sul Mac App Store. Sopiti i malumori dei professionisti, insomma, il Mac mini è tornato ad essere la macchina consumer che è sempre stata.

Storage massimo

Una brutta notizia e una buona. Se vi serviva molto spazio sul nuovo mini, magari per usarlo come Media Center, sappiate che non esiste più un’opzione Build To Order da 2 TB: il taglio massimo dell’HD è 1TB. Per fortuna, avete a disposizione 2 porte Thunderbolt cui potete collegare dischi esterni. Meglio di niente, no?