Il rompicapo della nuova gamma iPhone: L’economico, il 4s ed il 5

Apple potrebbe lanciare tre nuovi iPhone a settembre, l’economico, il 4s ed il 5

Parliamo di


Se le intenzioni di Apple erano quelle di confondere le acque per non far capire cosa bolle in pentola a Cupertino, possiamo dire che ci sono riusciti benissimo, perché ormai tutti brancolano nel buio e nessuno ha ben chiaro come diavolo sarà composta la nuova gamma iPhone che dovrebbe essere presentata tra pochi giorni.

Le immagini di questa galleria fotografica, ritraggono ad esempio il display di un prototipo di iPhone marchiato con il codice N94 ed etichettato con la sigla EVT 1 datata 3 marzo 2011, quindi un esemplare di test antecedente a quello scovato alcuni giorni fa sempre da Macpost.

Questo display ha le medesime dimensioni di quello adottato nell’attuale iPhone 4, facendo quindi supporre che il dispositivo marchiato con la sigla N94 non sia l’iPhone 5, bensì il fantomatico iPhone 4s. A complicare tutto però ci si metterebbe il fatto che secondo le informazioni presenti nei file di configurazione di iOS l’iPhone N94 supporta il processore Apple A5 e quindi questo non sarà di certo l’annunciato iPhone economico.

Se dovessimo quindi mettere insieme tutte le indiscrezioni fin qui raccolte potremmo azzardare una gamma iPhone composta da tre diversi modelli. Proviamo a descriverli in dettaglio.

Il rompicapo dell\'iPhone 4s e dell\'iPhone 5
Il rompicapo dell\'iPhone 4s e dell\'iPhone 5
Il rompicapo dell\'iPhone 4s e dell\'iPhone 5
Il rompicapo dell\'iPhone 4s e dell\'iPhone 5

Alla base della gamma iPhone dovrebbe esserci il cosiddetto iPhone per le masse, quello promesso alcuni mesi fa da Tim Cook che da pochi giorni ha preso le redini dell’azienda. Terminata la produzione dell’iPhone 3Gs il ruolo di iPhone economico dovrebbe essere preso da una particolare versione di iPhone 4 dotata di soli 8 GB di memoria flash e da una scocca anteriore e posteriore costituita da due fogli di plastica al posto dell’attuale finitura in vetro.

La fascia intermedia della gamma iPhone sarebbe costituita dal cosiddetto iPhone 4s, un’evoluzione dell’attuale iPhone 4, dotato di una struttura metallica riprogettata in modo che l’antenna integrata possa funzionare sia con le frequenze delle reti GSM sia con quelle delle reti CDMA, diventando quindi un modello universale, venduto negli Stati Uniti da AT&T, Verizon e Sprint. L’iPhone 4s potrebbe essere dotato del processore Apple A5, mentre per i tagli di memoria possiamo ipotizzare 16 e 32 GB.

Al top di gamma infine ci sarebbe l’iPhone 5, caratterizzato da un diverso design, come lascerebbero intuire le presunte custodie, dotato di un display da almeno 4 pollici e naturalmente equipaggiato con il processore Apple A5, mentre per quanto riguarda i tagli di memoria possiamo supporre una versione da 32 ed una da 64 GB.

Ovviamente non è affatto detto che tutti i prototipi ed i componenti che sono trapelati fino ad oggi raggiungano effettivamente lo stadio produttivo finale, per cui la futura gamma iPhone potrebbe essere molto più semplice di quella immaginata.

Ti potrebbe interessare
Cydia: accordo pubblicitario con Toyota?
iPhone

Cydia: accordo pubblicitario con Toyota?

Dopo i recenti dubbi sul gradimento di iAd, arriva un’altra notizia che possiamo immaginare non farà per niente piacere ad Apple: la strada della pubblicità su iOS sembra passare anche per Cydia, l’App Store non ufficiale usato dal “popolo del jailbreak”, abbastanza numeroso al punto da destare serie preoccupazioni in quel di Cupertino.Parlando di strade,

Schiller: iPhone bianco questa primavera
iPhone

Schiller: iPhone bianco questa primavera

A giudicare dal fermento registrato in alcuni negozi Best Buy d’oltre oceano, onestamente credevamo che sarebbe arrivato prima, ma tant’è. In un cinguettio online, Phil Schiller ha seraficamente confermato che l’iPhone 4 in livrea bianca arriverà entro questa primavera, in tutta la sua gloria. Che le speculazioni abbiano inizio.Alla domanda di Eric “come posso riuscire

Le tariffe Tre per iPhone 4
iPhone

Le tariffe Tre per iPhone 4

Completiamo la carrellata sulle tariffe per iPhone 4 con le proposte di 3 Italia, come al solito molto vantaggiose, in questo caso addirittura più vantaggiose delle precedenti tariffe applicate all’iPhone 3Gs.L’iPhone 4 da 16 GB viene proposto in abbinamento ad una tariffa Top con il cosiddetto upfront o prezzo di ingresso azzerato, ciò significa che

Flurry: iPad avrebbe triplicato il numero di nuove applicazioni
Applicazioni iPad Applicazioni iPhone iPad

Flurry: iPad avrebbe triplicato il numero di nuove applicazioni

Flurry ha reso note alcune statistiche relative alle applicazioni per iPhone OS che integrano nel codice l’apposito software di analisi.Solo nel mese di gennaio sono comparse nell’App Store oltre 1600 nuove applicazioni, contro una media di 600 nuove applicazioni registrate negli ultimi mesi del 2009.Storicamente simili impennate sono state registrate prima della presentazione di nuovi

Alimentatore più piccolo per iPhone 3GS
iPhone 3GS

Alimentatore più piccolo per iPhone 3GS

La confezione di iPhone 3GS sarà più piccola grazie all’adozione di un alimentatore vistosamente più contenuto rispetto al suo predecessore. La confezione contiene esattamente i medesimi oggetti: telefono, documentazione, cuffie con microfono, alimentatore, cavo USB e graffetta per la rimozione della scheda SIM.A conti fatti sembra che il volume della confezione abbia subito una riduzione

Apple: tre nuovi spot Get a Mac
iPhone

Apple: tre nuovi spot Get a Mac

Apple ha pubblicato sul suo sito americano tre nuovi spot della fortunata campagna pubblicitaria Get a Mac. Come al solito i due protagonisti, John Hodgman nei panni del PC-guy e Justin Long nella parte del Mac, si scambiano simpatiche battute nell’eterna lotta tra i due sistemi operativi.Nel primo spot, Pizza Box, il PC-guy si traveste

Chi “punta” Safari?
Safari

Chi “punta” Safari?

Il lancio, nel corso del keynote al WWDC, di Safari per Windows, ha aperto un nuovo scenario nel mercato dei browser web. Indipendentemente dalle polemiche riguardo i bug e le vulnerabilità (che pare siano state corrette), il milione di donwload del browser Apple nelle prime 48 ore lancia la società di Cupertino come protagonista nel