Gli azionisti chiedono a Nintendo di portare i giochi su iOS


Da oggi il Nintendo 3DS è ufficialmente in vendita a 179 €, ben 80 € in meno rispetto al prezzo di lancio praticato dal 25 marzo, un segno evidente dello scarso successo riscosso dalla prima console portatile con display 3D utilizzabile senza appositi occhiali.

In realtà in questi ultimi anni la concorrenza degli smartphone e dei dispositivi iOS ha ridotto le quote di mercato delle console portatili, grazie sopratutto ai numerosi giochi disponibili a buon mercato. Per contrastare adeguatamente la concorrenza Nintendo ha adottato la tecnologia 3D e predisposto l' E-Shop uno store on-line simile all'App Store di Apple, ma ciò non è stato sufficiente, costringendo l'azienda giapponese a tagliare drasticamente il prezzo del 3DS.

Tuttavia molti titoli di successo, come la serie dei Pokémon o le avventure di Mario, rimangono un'esclusiva di Nintendo e non sono disponibili su altri dispositivi. Gli azionisti della Nintendo stanno facendo pressione affinché l'azienda porti questi giochi anche su iPhone, iPad ed iPod touch aumentando a dismisura il bacino di potenziali clienti. In passato la Pokémon Company aveva ventilato l'intenzione di creare un titolo per dispositivi iOS facendo impennare le azioni della Nintendo, ricadute poi velocemente dopo la smentita ufficiale dell'azienda giapponese.

Sembra quindi che Nintendo non sia propensa a seguire questa strada, ma piuttosto ad acquisire il know how per entrare direttamente nel mercato degli smartphone.

[via macrumors]

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: