iPhone 6, ulteriori conferme del NFC sui modelli da 4,7″ e 5,5″

Pare proprio che l’iPhone 6 avrà questo benedetto chip NFC. Ulteriori conferme ce le danno alcuni utenti dagli occhi di falco.

Parliamo di


Gli schemi elettronici dell’iPhone 6 emersi nei giorni scorsi rivelavano la presenza di un fantomatico chip NFC (Near Field Communication) che consente di interagire con altri dispositivi elettronici attraverso segnali radio a brevissima portata; una tecnologia che sarà fondamentale per il pairing istantaneo dei telefoni, ma anche -e soprattutto- per i pagamenti in mobilitàfg. E ora, basandosi sui dettagli tecnici a disposizione, gli smanettoni l’hanno addirittura individuato nelle foto della scheda logica della prossima generazione di telefoni Apple.

Approfondisci: iPhone 6, scovate le tracce del chip NFC e memoria da 1GB

In particolare, la componente isolata è identificata dal codice PN65V, un componente considerato la versione successiva del chip NFC PN65 prodotto da NXP e presente in diversi dispositivi Android. Si tratta di uno scenario perfettamente in linea coi vaticini degli analisti di Morgan Stanley che, a maggio di quest’anno, scrivevano:

NXP è ben posizionata per prendere parte all’ecosistema di pagamenti mobili di Apple. La società ha firmato un accordo di licenza con un cliente nel Q4 2013 -e noi riteniamo sia Apple- relativo all’emergente business degli ID. Un recente brevetto depositato da Apple rivela l’uso potenziale di NFC in concomitanza con un elemento di sicurezza, che riteniamo sarà integrato nei dispositivi. NXP inoltre ha accelerato la spesa in Ricerca e Sviluppo per supportare un nuovo programma relativo ad un nuovo accordo, con incremento di fatturato previsto per la seconda metà dell’anno, cioè in perfetta sincronia col lancio di iPhone 6.

iphone_6_nfc_board_both

E in effetti, se guardate l’immagine zoom-out della scheda logica di iPhone 6, si intravede perfettamente quel chip sia sulla variante destinata al 4,7″ che su quella per il 5,5″ ma non sulla logica dell’iPhone 5s (in mezzo). Inoltre, tornano pure dimensioni e saldature: il PN65 misura 5x5mm e ha 32 punti di contatto, così come indicato nelle specifiche tecniche ufficiali.

È da anni che si parla della possibilità che Apple possa introdurre un sistema di gestione dei pagamenti via telefono, e dopo tanti rumors, la conferma l’hanno data gli stessi manager di Cupertino parlando delle idee dietro iWatch. Come dire, era solo una questione di tempo.

Insomma, oramai ci siamo. Se ne riparla tra pochi giorni, durante la presentazione dei nuovi telefoni attesa per il 9 settembre; giornata in cui, forse, verrà lanciato anche l’attesissimo iWatch.

Leggi anche: EasyPay, un concept mostra come funzioneranno i pagamenti su iPhone

EasyPay iPhone

Guarda la galleria: EasyPay iPhone

Ti potrebbe interessare
Regalare App ora è possibile con iTunes Store
iPod touch

Regalare App ora è possibile con iTunes Store

Apple ha annunciato che è ormai possibile regalare applicazioni attraverso App Store. Poco cambia rispetto al regalare canzoni, solamente sono necessari un account e una valida carta di credito. Difatti ci si chiedeva come mai questa opzione fosse presente per le tracce musicali, ma assente per le applicazioni. I regali riguardano tutte le app per

Cheetah 3D 4.7 pronto per Snow Leopard
iPhone

Cheetah 3D 4.7 pronto per Snow Leopard

Cheetah 3D 4.7, l’ultima versione del software di rendering, modellazione ed animazione grafica per Mac è stata rilasciata. L’aggiornamento risolve una serie di bug nel processo di rendering ed in quello di importazione texture, oltre che il supporto al nuovo sistema operativo Snow Leopard.Il software aggiunge diversi nuovi strumenti di modellazione e consente di creare

SysMon: un monitor di sistema per iPhone
iPhone

SysMon: un monitor di sistema per iPhone

SysMon è una promettente applicazione per iPhone realizzata da un programmatore italiano, che permette di ottenere diverse informazioni sul sistema. Al momento si compone di due viste: in una vengono visualizzate informazioni generali sul sistema, come il nome del dispositivo, il tempo in cui è stato attivo e la versione del firmware; nell’altra vengono date

Starbucks e Apple finalmente insieme: su iTunes Store
iPod iTunes Store

Starbucks e Apple finalmente insieme: su iTunes Store

Tanti, tantissimi analisti lo prevedevano, o meglio lo speravano, soprattutto a Wall Street. Cosa? Ma un accordo tra Apple e Starbucks, le due società più cool del momento, che sembrano fatte apposta per andare a braccetto!Ora, finalmente, pare che il colosso del caffè abbia stretto un accordo preliminare con Apple per comparire su iTunes Store.