Adobe aggiunge il supporto di iOS a Flash Builder e Flex

Adobe ha aggiornato i suoi tool Adobe Flash Builder 4.5 e Flex 4.5 per supportare iPad e iPhone così come il BlackBerry PlayBook. Gli strumenti per lo sviluppo di Adobe consentono di sviluppare una sola applicazione ed distribuirla su diverse piattaforme. Gli sviluppatori possono aggiungere il supporto alle applicazioni con tab e landscape. Le app


Adobe ha aggiornato i suoi tool Adobe Flash Builder 4.5 e Flex 4.5 per supportare iPad e iPhone così come il BlackBerry PlayBook. Gli strumenti per lo sviluppo di Adobe consentono di sviluppare una sola applicazione ed distribuirla su diverse piattaforme. Gli sviluppatori possono aggiungere il supporto alle applicazioni con tab e landscape. Le app possono anche essere ottimizzate specificatamente per iPhone o per il display di iPad.

Il cambio nei termini di utilizzo di App Store, lo scorso settembre, ha aperto la strada agli sviluppatori nella creazione di applicazioni iOS utilizzando strumenti di terze parti come quelli di Adobe. Agli inizi di questo anno, Adobe ha anche introdotto Wallaby, uno strumento sperimentale che consente di convertire file .FLA in formato HTML5 compatibile anche con iOS.

Gli sviluppatori interessati a Flash Builder 4.5 e Flex 4.5 possono comprarli come applicazioni a sé stanti oppure all’interno dei pacchetti Creative Suite 5.5 Web Premium e del più completo Master Collection.

[Via TUAW]

Ti potrebbe interessare
Mossberg elogia la batteria dei nuovi MacBook Pro
MacBook Pro

Mossberg elogia la batteria dei nuovi MacBook Pro

Le batterie dei nuovi MacBook Pro durano di più, pur con alcuni compromessi, scrive Walt Mossberg. Il giornalista del The All Things Digital ha recentemente testato i sistemi da 13″ e 15″, sottoponendo le rispettive batterie a dure prove: Wi-Fi abilitato, luminosità massima, funzioni di risparmio energetico tutte disabilitate e musica di sottofondo per tutta

iPhone SDK: primi dettagli
iPhone

iPhone SDK: primi dettagli

A pochi giorni dall’Apple Event, dedicato alla presentazione della suite di sviluppo per iPhone e iPod touch, trapelano i primi dettagli riguardo alle caratteristiche della SDK, le sue funzioni e le limitazioni. Come anticipato dallo stesso Steve Jobs, Apple si ritaglia un ruolo da gatekeeper, ovvero si riserverà il diritto di analizzare ed approvare (tramite