iPhone 6, confermati ufficialmente i 2 modelli da 4,7″ e 5,5″ a settembre

L’iPhone 6 verrà lanciato subito in due tagli diversi. La conferma ufficiale arriva non da Apple, però, ma dalle autorità Thailandesi. Ma c’è dell’altro.

Parliamo di


Dell’iPhone 6 oramai conosciamo parecchi dettagli; sappiamo che avrà un processore A8 più performante, un display più esteso, una fotocamera più potente (forse perfino con stabilizzatore ottico) e un Touch ID migliorato, il tutto ad un prezzo per l’utente finale che si avvicina molto a quello dell’offerta attuale. Di sicuro, inoltre, sarà distribuito in due tagli distinti, uno da 4,7″ e l’altro da 5,5″. Il vero mistero, invece, è costituito dal lancio vero e proprio: non era chiaro, cioè, se sarebbero giunti sul mercato nello stesso momento o se invece Apple avrebbe atteso le festività di Natale per il taglio più grande, così da avere il tempo di sistemare i problemi in catena di montaggio. Ora sappiamo che per lo meno verranno presentati in sincrono.

Guarda iPhone 6 in tutto il suo splendore, nei rendering di Martin Hajek

Il segretario generale della Commissione thailandese per le Telecomunicazioni e le trasmissioni televisive (NBTC) Takorn Tantasith ha annunciato che la sua agenzia ha recentemente approvato la domanda di distribuzione degli iPhone 6 nel paese. Lo ha rivelato per primo il sito di informazione thai Manager Online, e la confermato definitivamente Tantasith con un tweet dal suo account:

Gli uffici del NBTC hanno completato le pratiche per consentire ai rivenditori di importare iPhone 6 in Thailandia

Apple ha avanzato la richiesta lo scorso 5 agosto per due modelli di iPhone 6, identificati dai codici A1586 e A1524, cui è seguita una notifica di approvazione solo due giorni dopo. Per effetto delle leggi sulla trasparenza, in Thailandia questo tipo di autorizzazioni deve risultare sempre di pubblico dominio, e ciò spiega come mai ne siamo stati messi a parte. Ovviamente, non stati divulgati dettagli tecnici, ma per quelli c’è sempre l’evento Apple del prossimo 9 settembre.

Tra l’altro, il fatto che abbiano dato inizio alle pratiche doganali con un mese d’anticipo sul lancio lascia supporre che stavolta a Cupertino faranno le cose in pompa magna, con disponibilità immediata in moltissimi paesi. L’anno scorso infatti, con iPhone 5s e iPhone 5c, la Thailandia rientrò nella seconda infornata di paesi in cui erano disponibili i nuovi modelli; non a caso, al tempo l’autorizzazione alle autorità fu inoltrata solo il 16 settembre, con commercializzazione il 25 ottobre.

Approfondisci: iPhone 6, Wi-Fi 802.11ac, NFC e nuovo Touch ID ma niente Vetro Zaffiro

Ti potrebbe interessare
MacBook Pro Retina 15″, problemi con la gestione delle ventole
MacBook Pro

MacBook Pro Retina 15″, problemi con la gestione delle ventole

Un numero crescente di utenti col nuovo MacBook Pro Retina da 15″ lamenta un fastidioso problema relativo alla gestione energetica. In pratica, senza motivo apparente, di tanto in tanto le ventole si attivano alla massima potenza e girano vorticosamente per qualche minuto; poi lo scenario si ripete, rovinando così l’esperienza utente.

Sono questi i componenti del nuovo iPhone 5 ?
iPhone 5

Sono questi i componenti del nuovo iPhone 5 ?

SmartPhone Medic ha pubblicato un video e queste immagini che mostrerebbero alcuni componenti di un nuovo iPhone molto simili a quelli presenti nell’attuale iPhone 4 ma con alcune importanti differenze.Al momento non è chiaro se questi componenti siano destinati ad un iPhone 4 migliorato per risolvere i problemi dell’antenna, all’atteso iPhone CDMA o addirittura al

HyperMac trova un escamotage per accontentare Apple
Accessori Apple Mac MacBook Air

HyperMac trova un escamotage per accontentare Apple

Alcuni mesi fa Apple aveva fatto causa a Sanho, il produttore delle batterie esterne HyperMac, per violazione del brevetto relativo al connettore MagSafe, intimando l’immediata sospensione della vendita di questi prodotti. A Cupertino sostenevano infatti che il produttore di queste batterie traesse un illecito vantaggio dall’utilizzo di una tecnologia proprietaria, utilizzabile esclusivamente da Apple.Grazie ad

iPod Touch 2G vs. iPhone 3G S: il video comparativo
iPhone 3GS iPod touch

iPod Touch 2G vs. iPhone 3G S: il video comparativo

Dopo avervi presentato il video comparativo tra iPhone 3G/S, è il momento di confrontare iPhone 3G S con iPod Touch 2G. Alcuni di voi ricorderanno, infatti, che l’iPod Touch 2G offre performance superiori all’iPhone 3G.Questa prova è stata realizzata utilizzando il nuovo The Sims 3 ed anche in questo caso la differenza è netta: il

Prossima fermata: inferno di ghiaccio…
iPhone

Prossima fermata: inferno di ghiaccio…

Cosa aspettarsi da una persona che si chiama come il layout di una tastiera? Questa è una domanda che nel corso degli anni si sono posti i Mac User più appassionati leggendo gli editoriali di John Dvorak. Del giornalista in questione, e della sua abitudine a scagliarsi contro il mondo della mela, ne abbiamo parlato

Mac Pro Quad-core?
iPhone

Mac Pro Quad-core?

Appleinsider pare sicura nell’annunciare che i Mac Pro, i sostituti degli attuali Powermac, saranno proposti in almeno una configurazione doppio processore dual core, quindi con 4 unità di calcolo. Alla luce di questo, si può ipotizzare che non verrà usato il processoro Conroe di Intel, che non supporta processori multipli, ma più probabilmente Woodcrest, recentemente