iPhone 5s: nuovo spot “Strength” per le finali di Stanley Cup

iPhone 5s può aiutarci nell’attività fisica: Apple ci mostra come nella nuova pubblicità intitolata “Strength”.

Parliamo di

Approfittando dell’inizio delle finali di Stanley Cup per l’hockey sul ghiaccio, Apple ha fatto debuttare un nuovo spot televisivo, intitolato “Strength”. La pubblicità è andata in onda nel corso di gara uno tra New York Rangers e Los Angeles Kings, concentrandosi sulle possibilità d’uso di iPhone 5s per mantenersi in forma.

Sulle note della canzone “Chicken Fat” di Robert Preston, scritta nel lontano 1961 per spingere i bambini a effettuare più esercizio fisico ogni giorno, il video mostra anche alcuni accessori come Shine di Misfit, il “sistema di monitoraggio di attività fisica più elegante al mondo”. Come da tradizione, lo spot fa vedere anche applicazioni come Stronglifts, che propone tre esercizi per tre volte a settimana, per 45 minuti di allenamento.

Leggi: Bentley gira lo spot con iPhone 5s, e fa il montaggio con iPad Air

La pubblicità “Strength” si chiude con la frase “You’re more powerful than you think”, la stessa usata a fine aprile da Apple per “Powerful”, che probabilmente ha dato vita a un nuovo filone di spot televisivi per iPhone.

Nelle ultime settimane, abbiamo visto anche Tim Cook prestarsi alle operazioni di marketing della propria azienda, con la pubblicità “Better”: era dalla campagna Think Different del 1997 e da Here’s to the Crazy Ones che un CEO di Apple non narrava uno spot. Nel filmato di circa un minuto e mezzo, Cook ha dettagliato le operazioni effettuate da Apple per migliorare il pianeta, soprattutto dal punto di vista dell’impatto del proprio lavoro sull’ambiente.

Guarda lo spot “Better”, con la voce di Tim Cook

Via | Macrumors.com

Ti potrebbe interessare
iPod Mano
iPod

iPod Mano

iPod Mano – Immagine rimossa per volontà dell’autoreE’ la rivoluzione.[GustoMela]

Un sito in stile iPod
iPhone

Un sito in stile iPod

Bellissimo il sito di Etienne Desclides, un web-designer francese. Le pagine del portfolio sono accessibili tramite un’interfaccia che imita alla perfezione un vecchio iPod. Per scorrere i menu gerarchici basta ruotare il dito sulla clickwheel, ovviamente. Secondo voi Microsoft o Creative gli chiederanno di pagare il brevetto?!?[via]