WWDC 2014: Apple annuncerà la sua piattaforma di smart home?

Apple potrebbe entrare nelle nostre case, grazie al sistema di domotica collegato al software di iPhone.

Parliamo di

L’ormai imminente WWDC 2014 potrebbe riservare una bella sorpresa ai fan di Apple: l’annuncio relativo a una piattaforma di domotica. Ne parla oggi il Financial Times (dietro paywall), secondo il quale il nuovo ecosistema di smart home dell’azienda di Cupertino sarebbe una “grande mossa”, in grado di competere con offerte simili di Google e Samsung.

L’annuncio avverrebbe naturalmente in occasione del keynote principale, fissato per il prossimo 2 giugno: la piattaforma permetterebbe a chi la usa di controllare, tramite iPhone e immaginiamo altri dispositivi Apple, luci, elettrodomestici e sistemi d’allarme. Il sistema si baserebbe inoltre su tecnologie “intelligenti”, in grado per esempio di accendere le luci di casa all’ingresso del proprietario, dopo aver rilevato l’iPhone collegato.

Leggi: La domotica al CES 2014, da Gadgetblog

Finantial Times non specifica un possibile uso della tecnologia iBeacon di Apple, suggerito invece da BGR: a beneficio di chi non dovesse sapere di che si tratta, ricordiamo questi sensori hanno debuttato all’interno degli Apple Store e in altri negozi, permettendo ai visitatori d’interagire coi luoghi visitati attraverso una commistione di connettività dati e Bluetooth 4.0 a basso consumo.

Tra le altre novità che Apple potrebbe far debuttare in occasione del keynote del 2 giugno al WWDC 2014, ricordiamo anche le nuove versioni dei propri sistemi operativi mobile e desktop, vale a dire iOS 8 e OS X 10.10, oltre al sempre vociferato iWatch, orologio che a questo punto potrebbe integrarsi anche al sistema di domotica suggerito in queste ore.

Leggi: Tutte le informazioni su WWDC 2014 annunciate da Apple

Ti potrebbe interessare
Apple fa pulizia su Ping
Software Apple

Apple fa pulizia su Ping

Con il lancio di Ping, era arrivato anche il primo spam sulla rete sociale: le pagine dei commenti degli artisti più popolari erano state inondate da messaggi con link pubblicitari. Nella giornata di ieri, Apple ha provveduto a fare un po’ di pulizia, rimuovendo questi messaggi indesiderati e provvedendo ad installare un filtro che li

Anche eBay Sempre diventa Push
iPhone 3G iPhone 3GS iPod touch

Anche eBay Sempre diventa Push

L’applicazione di riferimento su iPhone per venditori ed acquirenti in mobilità è diventata ancora più completa, e con la nuova versione offre molte interessanti caratteristiche, tra cui spicca il supporto alle Notifiche Push.D’ora in avanti, gli utenti che solevano ricercare prodotti, confrontare prezzi e fare domande ai venditori in mobilità attraverso il proprio iPhone potranno

McCartney conferma un accordo per i Beatles digitali
iTunes Store

McCartney conferma un accordo per i Beatles digitali

Se ne parlava tempo fa, proprio in merito al debutto su iTunes del nuovo lavoro di Paul McCartney. Ora l’ex componente dei Beatles conferma: l’accordo per la distribuzione digitale del catalogo dei Fab Four è sostanzialmente concluso. “Non voglio anticipare nulla ma ci stiamo avvicinando a qualcosa, che sarà molto emozionante”. Resta da vedere quali

Provaci ancora Zune…
iPhone

Provaci ancora Zune…

Microsoft non sembra arrendersi all’evidenza della “Caporetto” commerciale dello Zune e pare proprio che sia in procinto di presentare una nuova versione del suo “popolare” lettore mp3.Questa volta le indiscrezioni sembrano condurre a una versione Flash compatta in stile iPod Nano.Purtroppo non si hanno molte altre indicazioni nè riguardo l’aspetto, nè riguardo altre caratteristiche tecniche,

Il primo iPhone è del 1982
iPhone

Il primo iPhone è del 1982

Ebbene sì, Apple pensa ad un iPhone da moltissimo tempo. Anzi, se ricordate un iPhone l’aveva già prodotto, nel 1995. Ma se rinunciamo ai prototipi e guardiamo ai brevetti, andiamo ancora più indietro nel tempo, fino al 1985. E a quell’epoca risale questo schizzo decisamente naïf, ma forse in coerenza stilistica con l’epoca, che vedete

Apple prepara Nano con funzioni video
Apple Book iPod

Apple prepara Nano con funzioni video

Secondo gli analisti dell’American Technology Research, Apple si preparerebbe a raddoppiare le capacità di storage dei suoi iPod Nano, facendo arrivare rispettivamente a 4 e 8Gb gli attuali modelli da 2 e 4. Ma le novità non finiscono qui: “Anticipiamo che i nuovi Nano saranno disponibili intorno al mese di settembre, stabilendosi come uno dei