Katie Cotton, vice presidente delle Relazioni Pubbliche di Apple, va in pensione

Katie Cotton, vice presidente delle Relazioni Pubbliche di Apple, va ufficialmente in pensione. La posizione, per ora, resta vacante.

katie_cotton

Katie Cotton ha lasciato ufficialmente la posizione di vice presidente delle comunicazioni corporate mondiali di Apple. Assurta al dirigenziale sotto la dirigenza di Steve Jobs, e passata indenne sotto quella di Tim Cook, lascia il dipartimento delle pubbliche relazioni di Cupertino dopo 20 anni di fedeli servigi.

La notizia l'ha data Recode, sulle cui pagine si legge:

Durante le sue due decadi presso Apple, la Cotton ha svolto il ruolo di guardiano del cofondatore della società, Steve Jobs, e dell'attuale CEO, Tim Cook, e ha guidato la narrativa dei media attorno a tutti gli aspetti dei prodotti Apple, dall'iMac all'iPad. È storicamente tra i dirigenti più influenti della società e ha giocato un ruolo chiave nel dare forma al fascino e all'esclusività del marchio Apple. La sua dipartita da Apple rappresenta una pietra miliare. "Katie ha dato tutta se stessa per questa società, per oltre 18 anni," ha affermato un portavoce Apple Steve Dowling in un comunicato. "È da tempo che desidera passare del tempo coi suoi bambini, oramai. Ci mancherà davvero molto."

Contattata dai media, la Cotton ha confermato il pensionamento, aggiungendo che si è trattato di una scelta molto sofferta. "È difficile per me," ha dichiarato, "Apple è parte della mia anima e del mio cuore."

Katie Cotton è nota per essere "intensamente protettiva" nei confronti dei dirigenti Apple, e in particolare con Steve Jobs; è a lei che era demandato il controllo dei flussi d'informazione verso i media, ed era sempre lei che si occupava di guidare i dirigenti durante gli incontri formali e informali. E data la proverbiale segretezza di Cupertino, non fatichiamo a immaginare quanto sia stato delicato e complesso il suo ruolo.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail