iTunes Radio supera Spotify come servizio di streaming musicale più usato negli Stati Uniti

Disponibile in USA e Australia, a pochi mesi dal suo arrivo iTunes Radio è già terza nelle preferenze.

Dopo il suo lancio avvenuto a settembre insieme ad iOS 7, iTunes Radio è diventato il terzo servizio di streaming musicale più utilizzato negli Stati Uniti, nazione dove la piattaforma di Apple è disponibile insieme all’Australia. Edison Research e Statista hanno infatti pubblicato un report all’interno del quale iTunes Radio ottiene l’8% delle preferenze degli utenti di questo tipo di servizio.

A fare le spese del successo di iTunes Radio è Spotify, in quarta posizione con il suo 6%: tutte briciole in realtà, perché il 31% di Pandora è tanto grande quanto sembra attualmente inarrivabile per tutti gli altri servizi analoghi. In seconda posizione c’è invece iHeartRadio col 9% del mercato, mentre Google Play All Access non va oltre il 3%.

In realtà, proprio tenendo in considerazione il periodo breve passato dal lancio di iTunes Radio, tra le conclusioni che possono essere tratte dal report c’è anche quella che riguarda la crescita del servizio di Apple, la più veloce nello stesso periodo tra le 3 piattaforme che sono sul podio.

In tempi (si spera) brevi, Apple porterà iTunes Radio anche in altre nazioni, con l’obiettivo di avere il servizio a disposizione degli utenti iTunes in oltre 100 Paesi di tutto il mondo, secondo quanto rivelato da Eddy Cue. Per maggiori informazioni su iTunes Radio, è possibile visitare il sito ufficiale.

Qual è attualmente il vostro servizio di streaming musicale preferito? Siete pronti a usare iTunes Radio quando Apple lo porterà in Italia o non mollerete il vostro riferimento attuale? Fatecelo sapere nei commenti.

Via | Macrumors.com

Ti potrebbe interessare
G-Form fa volare un iPad da 150m d’altezza
Accessori Apple iPad

G-Form fa volare un iPad da 150m d’altezza

Per la G-Form è consuetudine eseguire questi test “estremi” con i propri prodottio. Nel video, un iPad viene lanciato dall’altezza di 150 metri da un ultraleggero. Nell’impatto, la videocamera montata sull’iPad si frantuma, ma il tablet sembra integro, protetto dalla custodia Extreme Sleeve.La G-Form produce protezioni per lo sport, ma anche custodie per iPad. La

Microsoft contro “App Store”: trademark troppo generico
App Store Software Apple

Microsoft contro “App Store”: trademark troppo generico

A quanto pare, alla richiesta di trademark avanzata da Apple nel 2008 in merito al proprio “App Store”, Microsoft avrebbe opposto formale richiesta di annullamento. Il termine “Negozio di App”, infatti, sarebbe troppo comune e ogni competitor dovrebbe poterlo usare a proprio piacimento.Tradotta per comodità, la richiesta di registrazione del marchio descrive l’App Store come

Adobe e Apple al lavoro insieme per portare Flash su iPhone
iPhone 3G iPod touch

Adobe e Apple al lavoro insieme per portare Flash su iPhone

iPhone, pur avendo il completissimo browser web Safari, che supporta tutte le più moderne tecnologie del web e non solo, non ha mai avuto il supporto per Flash.Come ricorderete, Jobs dichiarò anche che l’attuale versione di Flash richiedeva troppe risorse ed era troppo pesante per girare su un dispositivo portatile come iPhone.Nonostante questo, da tempo

Dialogo immaginario tra iPhone 3G e Nokia N95
iPhone 3G

Dialogo immaginario tra iPhone 3G e Nokia N95

telefonino.netDopo il video ironico sul Natale in casa Jobs, ecco un altro attacco diretto, e di parte, all’iPhone 3G.Questa volta non si tratta di un video, bensi di alcune tavole appese qualche giorno fa, durante l’inaugurazione di un Nokia Point a Milano.Prevedibilmente, nel dialogo tra i due telefonini (ammesso che si possa definire l’iPhone telefonino),

Alla fine Leah ci è riuscita!
iPhone

Alla fine Leah ci è riuscita!

In un post di alcuni mesi fa, parlai di questa giovane (per di più carina) neo-programmatrice che vendeva spazio pubblicitario sul MacBook Pro che si sarebbe acquistata con il ricavo delle vendite.La biondina Leah Culver ci è riuscita e, a mio modestissimo parere il risultato non è dei peggiori…Sembra che questa sorta di strategia di