iPhone 6 a settembre con display più esteso in Vetro Zaffiro

Le fonti asiatiche appaiono contrastanti. Una nuova indiscrezione dalla Cina sembra infatti confermare l’arrivo di un iPhone 6 con display più grande e copertura in Vetro Zaffiro.

Parliamo di

Apple introdurrà un iPhone 6 in due versioni distinte, una da 4,7″ e l’altra da 5,5″. Su questo oramai non dovrebbero esserci più dubbi, visto oggi spira dall’Oriente l’ennesima conferma sotto forma di un articolo del South China Morning Post. L’aspetto contrastante, tuttavia, riguarda i materiali usati per proteggere lo schermo: si torna nuovamente a parlare di Vetro Zaffiro.

Le fonti del quotidiano cinese affermano di aver “visto i prototipi,” e che per questa ragione possono confermare quanto segue: il nuovo iPhone avrà una densità di pixel pari a 441 ppi, contro gli attuali 326 ppi di iPhone 5s e iPhone 5c, arriverà a settembre e disporrà di una schermo assolutamente piatto. Niente vetro curvo, insomma, come si vociferava tempo addietro. Inoltre, pare che la strategia di Cupertino prevede l’eliminazione dal mercato dell’iPhone 5s ma non del 5c, che invece continuerà ad esistere come (vetusto e relativamente economico) entry level.

La doppia dimensione del display conferma numeri che avevamo già letto sul Korea Herald, anche se non si fa cenno ad un eventuale design privo di cornice. Ciò che non convince, semmai, è l’inclusione di una lastra di Vetro Zaffiro per proteggere lo schermo. Giusto ieri G4 Games illustrava un curioso paradosso: da una parte sosteneva l’impossibilità di usare il Vetro Zaffiro su prodotti che non fossero piccoli come un iWatch, per ragioni di contenimento dei costi. Ma dall’altra, sappiamo per certo che Apple ha acquistato un numero di fornaci adatto a coprire l’intera produzione mondiale di iPhone. Qualcosa bolle in pentola a Cupertino, questo è chiaro: resta solo da capire cosa.

Ti potrebbe interessare
correzioni@blogo.it – segnalateci refusi e imprecisioni nei post!
iPhone

[email protected] – segnalateci refusi e imprecisioni nei post!

Gentili lettori,Da oggi è attivo un account di posta elettronica dedicato alle correzioni dei post su tutto il network Blogo. Interagire con gli utenti per noi è molto importante e siamo consapevoli che le vostre segnalazioni ci aiuteranno a migliorare la qualità dei blog: riconosciamo di esser preda di sviste e svarioni spesso imperdonabili.Di conseguenza, se

iPad 2 fa capolino sull’Apple Store italiano
iPad 2

iPad 2 fa capolino sull’Apple Store italiano

Da qualche minuto è timidamente apparsa sull’Apple Store online italiano la pagina di acquisto del nuovo iPad 2. Come annunciato da Apple, l’acquisto non è ancora disponibile per nessuna delle sei versioni e neanche per i nuovi accessori.Sarà possibile ordinare il nuovo iPad 2 e i suoi accessori a partire dalle 02.00 a.m. di questa

Rush e John Legend ora insegnano per GarageBand
iTunes Store Software Apple

Rush e John Legend ora insegnano per GarageBand

Apple ha aggiunto diversi nuovi video corsi al suo software per musicisti provetti: GarageBand. Si aggiunge la rock band canadese Rush, con le hit del 1981 Tom Sawyer e Limelight dall’album Moving Pictures (link iTunes). Entrambe le lezioni sono tenute dal chitarrista della band: Alex Lifeson.Al gruppo degli insegnanti si aggiunge anche John Legend con

iGraffiti: disegnare con iPhone ed iPod Touch
iPhone 3G iPod touch

iGraffiti: disegnare con iPhone ed iPod Touch

iGraffiti è un’applicazione sviluppata da Big Stone Phone per iPhone ed iPod Touch che permette di dipingere sulle foto archiviate nel dispositivo.La prima cosa da fare è caricare una fotografia o in alternativa scattarla direttamente dal software, dopodiché è possibile iniziare a disegnare sulla foto accentuando alcune linee o alcuni particolari.Gli strumenti a disposizione dell’utente

Apple a un km da Wall Street
iPhone

Apple a un km da Wall Street

Apple, come la stragrande maggioranza delle aziende produttrici di hardware, sta da tempo migrando la produzione dei propri prodotti e l’acquisto dei componenti da Taiwan alla Cina.Questo tipo di migrazione deve essere pianificata con anticipo per evitare contraccolpi sulle scorte, e proprio questo lasso di tempo potrebbe costare il carcere a 9 esponenti dell’azienda taiwanese

The Cult of iPod, il libro
iPhone

The Cult of iPod, il libro

Leander Kahney, noto reporter di Wired, sua la rubrica “The Cult of Mac“, da cui anche un libro dall’omonimo titolo, ci delizia a novembre con un nuovo scritto, The Cult of iPod.La copertina di The Cult of iPod è, a dir poco, spettacolare, e i contenuti, per quello che sono riuscito a vedere, sembrano seguirla