iWork reintroduce con Keynote il supporto ad AppleScript

Con l'ultima versione di Keynote, Apple ha reintrodotto una delle feature deseparecidas di iWork. Il che lascia ben sperare il per futuro. Ecco perché.

numbers-applescript

Una delle novità più interessanti -e passate forse un po' in secondo piano- incastonate nell'ultima versione di Numbers rilasciata solo pochi giorni fa è indubbiamente il supporto ad AppleScript. Una feature che era stata falcidiata assieme a tante altre dopo il passaggio all'ultima Major Release di iWork e che aveva scatenato il malcontento tra gli utenti.

I professionisti e i power-user l'avevano bollato come un passo falso e un "totale disastro." Con l'ultimo importante update, infatti, Pages, Keynote e Numbers hanno guadagnato la compatibilità totale con le omologhe per iOS, un'interfaccia davvero semplicissima da usare, la ricompilazione a 64 bit e il supporto ad iWork per iCloud Beta (oltre a qualche bug di troppo); ma al contempo, hanno perduto una quantità impensabile di funzioni avanzate come la selezione del testo non contigua, la duplicazione delle pagine o il loro spostamento per Drag&Drop. È il solito vecchio modo di operare della mela, già visto con Final Cut Pro o iMovie '09: prima si costruisce una base solida ma molto scarna, e poi, un passo alla volta, si aggiungono funzionalità.

Ecco perché suggerivamo agli scontenti di continuare semplicemente ad appoggiarsi sulle vecchie build prima di passare armi e bagagli alle nuove. E ora, ecco che qualcosa comincia a muoversi. Con Numbers, Apple reintroduce infatti il supporto ad AppleScript, il che almeno a livello teorico significa che dovreste poter riprendere a utilizzare gli script di iWork 2009 con poche o nessuna modifica.

Ma la bella notizia è che questo è solo l'inizio. Nella pagina di supporto Apple dedicata alle informazioni sulla nuova suite iWork, la mela rassicura tutti:

Nel riscrivere queste applicazioni, alcune funzioni di iWork '09 non sono state rese disponibili per il rilascio iniziale. Apple ha intenzione di introdurne nuovamente alcune nei prossimi rilasci e continuerà ad aggiungerne di nuove regolarmente.

Entro i prossimi 6 mesi, Cupertino ha in progetto queste modifiche:

Pages
Barra degli strumenti personalizzabile
Righello verticale
Linee guida di allineamento migliorate
Posizionamento degli oggetti migliorato
Importazione di celle con immagini
Conteggi di parole migliorati
Abbreviazioni da tastiera per gli stili
Gestione di pagine e sezioni dalla vista a miniature

Numbers
Barra degli strumenti personalizzabile
Miglioramento allo zoom e posizionamento della finestra
Ordinamento multicolonna e per intervallo
Completamento automatico del testo nelle celle
Intestazioni e piè di pagina
Miglioramenti al supporto AppleScript

Keynote
Barra degli strumenti personalizzabile
Ripristino delle vecchie transizioni e animazioni
Miglioramenti alla visualizzazione presentatore
Miglioramenti al supporto AppleScript

Alla stessa pagina trovate anche le istruzioni per il ripristino dei documenti creati con le nuove applicazioni di iWork per Mac al formato di file della versione meno recente. Seguendo questo link, invece, vi spieghiamo come funziona il bug che permette di avere accesso gratuitamente alle nuove app senza spendere i 17,99€ per ognuna.

  • shares
  • Mail