iPhone 6 avrà display da 4.8" e WiFi 802.11ac

Gli analisti non hanno dubbi: iPhone 6 avrà un display più grande e WiFi più veloce, per la semplice ragione che Apple ha già fissato le caratteristiche del dispositivo.

Nonostante manchino ancora molti mesi al debutto ufficiale, le caratteristiche finali dell'iPhone 6 oramai sono state formalmente fissate. Lo rivela l'analista Timothy Arcuri di Cowen and Company, secondo cui la prossima generazione di smartphone con la mela sfoggerà un più ampio display da 4.8" e un chip WiFi nettamente più veloce.

La rivelazione proviene come al solito da fonti interne -e molto anonime- alla catena delle forniture. D'altro canto, il passaggio ad uno standard di comunicazione più performante per il WiFi era inevitabile: primo, perché l'802.11ac è già presente nei prodotti Airport e in quasi tutti i Mac, senza contare che presto approderà pure sul mini; secondo, perché i competitor tipo Galaxy S4 e HTC One lo supportano già, e quindi qualunque nuovo telefono con la mela dovrà tenerne conto.

Per quanto concerne il display, invece, i rumors sono un po' contrastanti, segno che anche a Cupertino la decisione è stata sofferta. Da principio si parlava di una soluzione doppia, con schermi da 4.7" e 5.7", ma la cosa era onestamente difficile da credere. Per Arcuri, invece, la dimensione definitiva è soltanto una e non è neppure l'unica novità di rilievo.

Tra le migliorie che Apple apporterà al gingillo, infatti, c'è il pieno supporto ai pagamenti in mobilità attraverso l'uso congiunto di "fondamentali innovazioni software," Touch ID, iBeacon e Passbook:

Al di là dei miglioramenti all'hardware e ai cambiamenti al design, Arcuri ha affermato che Apple sta ragionando su "innovazioni software fondamentali" col rilascio della prossima major release della sua piattaforma iOS. Si aspetta che la società si basi su iBeacon, Touch ID e Passbook per spingere nuovi servizi legati ai pagamenti mobili.

Ovviamente, la scaletta dei lanci non ha subìto scossoni: se tutto va come deve, iPhone 6 sarà lanciato a settembre 2014.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: