iPod da regalare a Natale, come scegliere tra Nano, Touch e Shuffle

Quale iPod regalare a Natale? La scelta è ampia e ce n’è per ogni tipo di utente ed ogni tasca.

Parliamo di

L’iPod è il prodotto iconico di Apple che ha influenzato il nostro modo di ascoltare la musica. Rimane quindi un regalo molto apprezzato e sicuramente utile e poi, ce n’è per tutte le tasche. Però ogni iPod, che sia nano, touch o shuffle, ha anche le sue caratteristiche peculiari e scegliere quale prendere può rivelarsi un compito difficile. Rivediamo assieme le caratteristiche degli ultimi iPod di Apple per poter scegliere meglio.

L’iPod touch è sicuramente il più completo fra gli iPod: dotato di fotocamera e di connessione WiFi, permette di fare tutto quello che fa un iPhone, tranne le telefonate. Sono vari anni ormai che Apple ha messo l’accento sulle app, le applicazioni da scaricare dall’App Store online e l’ecosistema di programmi per iOS è ormai ricchissimo, tant’è che “esiste un app per ogni cosa“. Più economico dell’iPhone (il modello più economico costa 249€), l’iPod touch è il primo passo per poter godere appieno della ricchezza delle applicazioni per iOS.

Senza connessione telefonica, l’iPod touch usa il WiFi per connettersi. Quali sono le applicazioni che sfruttano al massimo un dispositivo come questo? Sicuramente i giochi e quindi possiamo tranquillamente dire che l’iPod touch, dato il suo look e le sue caratteristiche tecniche, si rivolge a un pubblico di adolescenti. L’iPod touch si rivela quindi il regalo ideale per tutti i giovani che usano il cellulare per gli sms, la console e l’iPod touch per i giochi e video fra casa e scuola. Regalare un iPod touch potrebbe essere una buona idea anche per le persone che rimangono spesso sotto copertura WiFi e che possono quindi usare le app del touch per monitorare vari aspetti del loro lavoro o per comunicare con iMessages.

L’iPod nano è l’iPod più sottile mai creato da Apple e dispone di un display multitouch da 2,5”. Il suo uso è quello di un iPod e non quello di un iPhone però: anche se sul piccolo schermo si possono vedere filmati, direi che il dispositivo è più pensato per la musica e l’attività sportiva. L’uso per ascoltare musica è ovvio e sullo schermo si visualizzano comodamente playlist e copertine degli album. Più adatto all’ascoltatore accanito di musica del touch, il nano si rivolge a melomani di tutte le età, personalizzabile grazie ai numerosi colori offerti.

L’iPod nano gode anche di Nike+ e pedometro integrati (non servono quindi né un ricevitore, né un sensore nella scarpa per registrare passi, distanza, velocità, tempo e calorie bruciate), il che lo rende un ottimo strumento per l’attività sportiva. A ritmo di musica, è possibile seguire i propri progressi in tempo reale e, grazie alla tecnologia Bluetooth, si possono connettere all’iPod vari strumenti senza fili, come cuffie o cardiofrequenzimetri. Prezzo di base per l’iPod nano: 179€.

L’iPod shuffle è un quadrato coloratissimo con 2GB di spazio per metterci canzoni e circa 15 ore di autonomia. Si tratta di un primo regalo Apple, magari per utenti giovani oppure per chi non ha necessità elaborate, ma vuole comunque un lettore mp3 per ascoltare musica al lavoro o mentre è in movimento. Lo shuffle si veste infatti come una spilla e accompagna con una colonna sonora tutta la giornata oppure l’attività sportiva; senza registrare però le prestazioni con un podometro o una connessione Bluetooth ad un apparato esterno. Con i suoi piccoli pulsanti, il VoiceOver e le playlist registrate grazie a iTunes, l’iPod shuffle rimane comunque facilmente utilizzabile e ne fa un dispositivo molto flessibile. Il suo prezzo rimane il più basso di tutti gli iPod: 55€.

Ti potrebbe interessare
Unboxing e fotogallery del nuovo Mac mini
Mac Mac Mini

Unboxing e fotogallery del nuovo Mac mini

Engadget ha realizzato l’unboxing e la fotogallery del nuovo Mac mini con case unibody.Da queste immagini è possibili vedere il nuovo sistema di apertura, molto più pratico e semplice, posto alla base del Mac mini, che permette di accedere alla RAM per futuri upgrade. Sotto il coperchio rotondo in plastica nera è possibile scorgere anche

Perché iBookstore non funziona come libreria virtuale
Applicazioni iPad iPad

Perché iBookstore non funziona come libreria virtuale

Laura Miller ha pubblicato un post molto schietto su Salon, riguardo iBookstore per iPad e sulla sua fruibilità come “libreria” virtuale. Il suo giudizio è interessante quanto negativo.Laura parte da un presupposto: iBookstore è troppo basato su App Store per essere davvero un buon negozio di libri. E’ troppo lontano dalla “filosofia” che c’è dietro

iPhone è ufficialmente un marchio registrato di Apple Inc.
iPhone

iPhone è ufficialmente un marchio registrato di Apple Inc.

Dopo la lunga battaglia legale ed economica con Cisco, iPhone è diventato ufficialmente un marchio registrato di Apple Inc.La registrazione rilasciata il 9 febbraio copre il nome ed il logo iPhone a livello internazionale per una vasta serie di categorie di prodotti elettronici, come dispositivi per la telefonia mobile, per la trasmissione dati, per la

MacBook belli freschi, grazie al bamboo
Accessori Apple Mac MacBook Air

MacBook belli freschi, grazie al bamboo

Per quanto l’attuale gamma di portatili con la mela soffra molto meno il caldo rispetto al passato (in molti portano i segni dell’ormai classica “scottatura da Powerbook“), con il clima di questa pazza estate 2009 anche al meno espansivo dei MacBook gioverebbe un po’ di aria fresca.Allo scopo sono disponibili da tempo speciali supporti, dotati

Mac mini: speed bump e poco altro
Mac Mac Mini

Mac mini: speed bump e poco altro

Senza grande clamore, assieme al rilascio dei nuovi iMac, anche i Mac mini hanno ricevuto uno speed bump. Ora il più piccolo di casa Apple è disponibile con i seguenti equipaggiamenti e prezzi.C2D 1,83Ghz, RAM 1Gb, HDD 80Gb, Intel GMA 950, Drive Combo Euro 599 C2D 2.0Ghz, RAM 1Gb, HDD 120Gb, Intel GMA 950, Superdrive